Chalanche (la) dal Vallon de Bérard

Chalanche (la) dal Vallon de Bérard
La gita
anna-renato
5 04.12.2016
Accesso stradale
Si arriva al Pont du Berard con gomme termiche
Osservazioni
Visto valanghe a pera esistenti
Neve (parte superiore gita)
Farinosa ventata
Neve (parte inferiore gita)
Farinosa ventata
Quota neve m
2000
Equipaggiamento
Scialpinistica

Sconfinati in Francia per evitare le nebbie sul versante cuneese siamo stati ripagati da un meteo spettacolare e da una gran neve nel vallone poco frequentato del Gr.Berard. Dalla Chapelle St.Anne si prosegue con l’auto abbastanza agevolmente a parte qualche tratto ghiacciato fino al Pont du Berard mt.1840. Breve portage su comodo sentiero e gli sci si calzano a quota m.1950 dove poco oltre si entra nel vallon du Gr.Berard. A quota m.2300 circa dopo averci lasciato alle spalle la zona in ombra molto fredda (-8°) diversamente dall’itinerario descritto decidiamo di salire l’invitante pendio soleggiato che conduce all’anticima della Chalanche m.2912. Da qui discesa nel vallon du Parpaillon su pendii immacolati in farina 00 fino quota m.2600 dove ripelliamo per salire sulla Chalanche per cresta dal versante ovest toccando prima la Tete de Rasiniere. Dalla cima della Chalanche ci siamo tuffati sull’intonso pendio nord/ovest in gran farina. Ultimo ripello per raggiungere il col du Reverdillon m.2825 con discesa nel vallon du Gr.Berard anche qui su polvere zuccherosa fin verso quota m.2000. Ritorno all’auto a piedi.

A parte una vecchia traccia che finiva a quota m.2400 nessuno nei paraggi.

Link copiato