Chaberton (Monte) da Monginevro per canali OSO della dorsale NO

Chaberton (Monte) da Monginevro per canali OSO della dorsale NO
La gita
marcog72
4 23/03/2010
Accesso stradale
ok
Osservazioni
Visto valanghe a pera esistenti
Quota neve m
1400

Indecisi sul da farsi, visto il meteo inclemente fino alla vigilia, considerato il previsto marcato pericolo valanghe, si decide che è la volta dello Chaberton. Il meteo è azzeccato e il rigelo discreto, ma la pista battuta aiuta senz’altro fino all’impianto del Rocher Rouge (specie in discesa). Oltre il pianoro si alternano tratti di firn portante ad altri dove la crosta (spessa anche 10-15 cm) si rompe e sotto c’è granita umida inconsistente. Nonostante le numerosissime valanghe di fondo cadute fino a ieri tutto intorno, giudichiamo sicuro provare a salire uno dei canalini a dx del colle dello chaberton e scegliamo il principale, il più bello esteticamente e quello apparentemente più ripido (tratti anche oltre i 45 gradi). La neve è compatta e si sale bene con picca e ramponi. Il dorsalone finale è invece spellacchiato dal vento, affiorano i reticolati e ampie porzioni della ghiaia che caratterizza questo lato della montagna. La copertura è comunque ancora continua fino in cima dove l’innevamento è più abbondante. Anche oggi con Renato (alla sua prima salita dello Chaberton).

Link copiato