Cervati (Monte) Anello dal Colle del Pero

Cervati (Monte) Anello dal Colle del Pero
La gita
pulici
5 30/04/2012
Accesso stradale
no problem - sterrata in ottime condizioni ma neve ultimi 1,5km

Neve sulla strada e (a chiazze) sul caratteristico e vasto pianoro sommitale sfondosa il giusto. Tratto finale assolutamente sconsigliabile in caso di nebbia. Esiste un sentiero contrassegnato da recenti tacche biancorosse (AVCA) che taglia le amplissime volute di tornanti della sterrata. Per il tratto che interessa, esso parte dal Colle del Pero, scende 100/150m nella valletta boscosa innanzi al Cervati per poi risalere, sempre nel fitto bosco, un incavato valloncello (in diagonale da dx verso sx) fino a intercettare nuovamente la sterrata nei pressi di un tornante (circa 2 km prima della Cappella). In realtà questo lungo sentiero inizia dal Ponte Inferno, loc. 2 km da Sanza, quota 650m circa (parcheggio nullo) per poi raggiungere il suddetto Colle del Pero, dal quale diparte anche il sentiero (20 min) che conduce al (localmente) noto “affondatore di Vallivona” (inghiottitoio) cfr. www.trekkeggiando.it/ Monte Cervati.

Parcheggiato nello slargo di un tornante 500m prima del Colle del Pero, ubicato nei pressi di una cresta. Meteo ottimo (meglio il pomeriggio del mattino) per una gita assai soddisfacente. Foschia all’orizzonte (vista verso S “solo” fino alla catena Montea – Cozzo del Pellegrino – Pollino Dolcedorme + Sirino e Alpi). Verso O e N boschi a perdita d’occhio. Molto interessanti i 2 canali (45-50°) versante E che risalgono tra gli impressionanti torrioni dolomitici nei pressi della Cappella. Poca gente in giro, ma molti cavalli e mucche. Con la resistente Elena (circa 22 km A/R).

Link copiato