Cengalo (Pizzo) Punta Angela, Spigolo Vinci

Cengalo (Pizzo) Punta Angela, Spigolo Vinci
La gita
alberto-cucatto
5 11/08/2013

Dopo esserci ripresi dalle fatiche del giorno precedente (Molteni al Badile), siamo partiti con calma dal rifugio Gianetti alle 8,30. Attaccato la via (dal canale) alle 10,15, di ritorno al rifugio alle 19. Il vento del giorno prima era calato ma c’erano varie nuvole vaganti.
Gran bella via, su granito spettacolare, che alterna tratti su cresta orizzontale, talora molto aerei, a ripidi e difficili risalti. La lunghezza della “schiena di mulo” è decisamente impegnativa, ma è stata brillantemente risolta da Roberto, il nostro placchista scelto.
Difficili (la valutazione di VI ci sta bene) anche la lunghezza del diedro nero e quella, bellissima, del salto giallo. Usato friend fino al n. 3 BD (quest’ultimo in un solo passaggio). Scesi in doppia su Carosello.
Tornati ai Bagni di Valmasino al buio, dopo le 22 e a Torino a notte fonda, dopo fermata a Masino per ottima cena di mezzanotte a base di pizzoccheri, degna conclusione di due splendide e faticose giornate con Sergio e Roberto, nuovi e validissimi compagni di cordata .
Da segnalare infine l’ottima accoglienza e la gentilezza dei gestori del Rifugio Gianetti.

Link copiato