Cavalieri perdenti Gogna dixit

Cavalieri perdenti Gogna dixit
La gita
popeantonio
31/08/2014

La situazione della via, ispezionata calandoci in doppia dall’adiacente (bella) Paperinik, è la seguente: 1. alla partenza (spostata più a sinistra e decisamente più ingaggiosa rispetto al tracciato storico) vi sono ancora due spit su un muro fessurato; 2. Dopo il ristabilimento in placca si trova un singolo spit con catena penzolante (pare si tratti di una provocazione dello schiodatore, che ha anche eliminato la sosta a spit due metri sopra); 3. Il diedro a mezzaluna del secondo tiro, che originariamente (vedi A. Gogna, Cento nuovi mattini, Zanichelli 1981) faceva parte del terzo tiro ed era protetto da ben tre chiodi (e successivamente da due spit), è ora completamente sprotetto; 4. La fessura del diedro è interrata e la adiacente placca piena di muffa e lichene; 5. La sosta sopra il diedro (qui gli spit sono stati lasciati) ha un cordone marcio; 6. Il tiro successivo conserva ancora qualche raro spit sfuggito alla furia jihadista.
In conclusione: una via storica, già rimaneggiata nel suo tracciato al tempo dell’aggiunta degli spit, in attuali condizioni di abbandono e destinata a sicuro oblio.

Con Claudio.

Link copiato