Castello (Parete del) Muro di silenzio

Castello (Parete del) Muro di silenzio
La gita
ilcontevlad
4 05/01/2013

In questo inverno primaverile, con 19 gradi fissi a chiavenna, invece che andare a picconare dell’acqua poco congelata sono andato a martellarmi le dita ed il granito del castello.

Era da un po’ che ci riflettevo ed era giunta l’ora, ci sono andato da solo.

Molto intrigato dallo scoprire il lato psicologico dell’arrampicata solitaria (cioè quanto ero disposto a [email protected] addosso..), ne sono uscito molto soddisfatto anche se ho fatto solo mezza via. Il momento più difficile è stato sicuramente sabato mattina, rispondere ancora in pigiama alla domanda “ma tu dove caxxo vuoi andare??” che mi girava in testa…

Fidandomi della piccola nota sulla guida la credevo più semplice, sullo stile di nirvana.

Sabato ho salito i primi 2 tiri, sbagliando la fessura finale del secondo e dovendo inventarmi un pendolo precario. Piazzato una fissa (grazie save!) vado a mangiare a chiavenna e la risalgo domenica mattina. Purtroppo parto per il terzo tiro con solo 2 rivet hanger addosso ed arrivato ai due spit a metà placca accetto l’invito dei due moschettoni abbandonati da uno dei rari ripetitori… la placca sopra incute timore, la serie di rivet ed il microcopper che mi guardano sono lì per quando avrò più balle… o un socio in sosta che mi passi il materiale giusto..!

L’ho trovata più difficile di nirvana e forse anche di socialmente inutile al pesgunfi, però uno spit ogni tanto forse limita il grado ed il pericolo. Io cmq A3 moderno glielo do tutto, al massimo correggetemi.

Link copiato