Carabinier (Breche du) auGrand capucinGoulotte Laratoun

Carabinier (Breche du) auGrand capucinGoulotte Laratoun
La gita
pagnogio
4 23/10/2011

Viaggiare a vista senza informazioni precise sulle condizioni sarà, grazie a questi strumenti, una capacità che pochi sempre di più si prenderanno. D’altronde la certezza di portare a casa la salita fa comodo a tutti ed è giusto approfittarne. Anche se sembra che, nonostante questi mezzi, l’alpinismo tale rimane e dalle Jorasses nel we tanti ne hanno portati via. Comunque… noi abbiamo tentato ed è andata bene. Ghiaccio solo su un tiro di 50 m. e, a brevi tratti, sul resto. Ma la linea in oggetto si presta molto a passaggi su secco, mai difficili e divertenti. Infatti il TD+ dato secondo me è decisamente abbondante e in un’ottica moderna non supera il TD-, soprattutto se in buone condizioni come non c’erano chiaramente domenica. La terminale si passava bene grazie ad un cono formato dalla neve accumulata e scaricata qualche gg prima. Da non sottovalutare solo i tempi, tra salita e discesa vanno via 6 ore (2 h per le 9 doppie a scendere mai semplicissime). La discesa si può effettuare dal coul des aiguillettes, dalla via di salita attrezzando qualche punto o dal Coul de Capucin. Noi siamo scesi dal primo attrezzando 2 soste. A conoscere bene le soste della Via degli Svizzeri si può obliquare tentando di andare a prenderle ma noi non ci siamo fidati. In ogni caso bellissima salita. Usate 3 viti da ghiaccio, friends dal tricam 00 fino allo 0,75(no, 1 e 2). I nuts lasciateli a casa se avete i tricams mentre, ad averlo, avrebbe aiutato il 3 sul passaggio un pò più tecnico della salita.
La linea è abbastanza lunga e di più di quanto si pensi leggendo le relazioni, considerare 500 m. di sviluppo da sotto la terminale alla breche.

Link copiato