Caprie- Parete Nera Fessura Meneghin, Grazie di tutto, Vai a nero

Caprie- Parete Nera Fessura Meneghin, Grazie di tutto, Vai a nero
La gita
enzo51
4 18/01/2020

Ho dovuto aspettare ben 36 anni per finalmente riuscire a finirla in tutta la sua straordinaria esteticita’, stavolta compresa anche del travero che per motivi riconducibili a errori di valutazione, allora avevamo tralasciato, proseguendo diritti alla dx del tetto. La via e’ rimasta tale come un tempo, e tale dovrebbe rimanere come tutte le linee di salita appartenenti alla storia dell’alpinismo classico, sia pur ricondotto come in questo caso a venir rappresentato su una struttura di bassa quota, ma sufficiente comunque a tener lontano i piu’ dal tentarne un approccio, data la chiodatura decisamente ariosa a cui per motivi di sicurezza ci si va sempre piu’ disabituando .Per completare in bellezza e al meglio una proficua giornata positiva da ogni punto di vista, scendiamo ad Anticaprie, per salire l’ostica fessura Meneghin, al meno in un punto dove a furia di passaggi non sai piu’ ormai come far stare su il piede e contemporaneamente la difficolta’ a trovare qualcosa di decente da poter afferrare con le mani. Questo non appena dalla placca iniziale abbattuta subito ci sono i conti da fare con lo strapiombo. Abbastanza nella norma invece il resto un po’ meno fisico, su muri e placche piu’ lavorate per una piu’ serena e divertente progressione col socio a tiri alterni fino all’ultima catena.

In buona compagnia di Claudio (giuliof)

Link copiato