Canaussa (Monte) daTiglietto, anello per Laghi Canaussa e Cima Tavorna

Canaussa (Monte) daTiglietto, anello per Laghi Canaussa e Cima Tavorna
La gita
gianni-savoia
5 26.07.2020
Accesso stradale
La strada più ripida che abbia mai visto, comunque ben asfaltata sino a Tiglietto.
Traccia GPX
TODO: accedi o registrati

Bella traversata in ambiente solitario e selvaggio che ho allungato fino alla cima del Montin che chiude il vallone. Da Tiglietto percorso il sentiero inizialmente quasi pianeggiante. Dopo l’attraversamento del fiume, quando inizia a risalire, il sentiero è sempre più invaso dalla vegetazione, ma comunque riconoscibile e percorribile. Nella parte alta verso i laghi occorre un po’ di occhio per gli ometti in quanto i segni sono in via di scomparsa. Nella zona dei laghi mi è stata molto utile la descrizione precisa e appassionata dell’itinerario pubblicata qui : https://www.gulliver.it/itinerari/canaussa-laghi-di-da-tiglietto/
Dopo il terzo lago son salito dritto per dritto al colle di Boira Freida e, raggiunto il quarto lago, ho preso la cresta di sinistra percorrendola senza difficoltà sino al Montin (2.600 mt.).
Tornato al colle di Boira Freida sono salito al Monte Canaussa e da qui sceso per la lunga cresta passando da cime delle Gheule prima e cima Tavorna poi. Aggiungendo il Montin il dislivello passa a 1.600.

La discesa per cresta dal Canaussa non è banale; va percorsa se si ha dimestichezza con terreni ostici (massi accatastati, macchie di rododendri, erba scivolosa), mai rilassante. A volte si usano le mani. Nessuna traccia o segno di passaggio sino a cima Tavorna. L’unico segno ‘umano’ è la croce di Cima delle Gheule.
Ambiente bellissimo e ripagante.

Link copiato