Camporossetto (Borgata) da Condove, anello per il Truc del Serro

Camporossetto (Borgata) da Condove, anello per il Truc del Serro

Dettagli
Dislivello (m)
580
Quota partenza (m)
469
Quota vetta/quota (m)
1049
Esposizione
Sud
Grado
E

Località di partenza Punti d'appoggio

Avvicinamento
Percorrendo la strada statale n°24 del Monginevro in valle Susa, superata la prima rotonda che dà accesso direttamente all’abitato di Condove, occorre proseguire sino alla successiva. Qui si lascia la statale seguendo l’indicazione per Mocchie. Si sale il lungo rettilineo procedendo poco oltre per subito trovare l’indicazione per il ristorante Phoenix. Si prende a sinistra lasciando l’auto allo slargo che precede il ponte sul torrente Gravio nei pressi della centrale idroelettrica.
Note
Nel procedere questo itinerario tocca alcune borgate sui monti di Condove transitando prima nei pressi del Truc Bella Guardia, rilievo posto all’interno di una proprietà privata; poi un lungo traverso, con alcuni saliscendi, raggiunge Mocchie. Di qui si sale prima a Bonaudi, poi a Camporossetto, punto più elevato dell’anello, poi ci si abbassa verso il Truc del Serro, rilievo assai panoramico. Si scende infine verso Condove percorrendo un tratto della bella mulattiera che unisce il Colombardo con in fondo valle.

Descrizione

Oltre il ponte prosegue la strada che incroceremo più volte salendo. Per intanto si affronta un breve tratto paralleli al torrente, oltre una sbarra e poco più avanti appare evidente la traccia che s’alza ripida raggiungendo una casa isolata. Poi riprende la mulattiera ed in breve si perviene alla borgata di Magnoletto. Si oltrepassano le case, seguendo l’indicazione per Frassinere, sino ad un bivio dove si continua diritti costeggiando muretti che delimitano prati ora in abbandono. Un breve tratto quasi in piano precede le successive svolte nel castagneto che portano a trovare l’indicazione per Bellagarda, località posta nei pressi del Truc Bella Guardia, modesto rilievo posto all’interno di una proprietà privata. Si continua lungo la bella mulattiera raggiungendo poi gli estesi prati posti a margine della borgata Trune. Ci si alza sino ad una casa isolata, poi un lungo traverso nel bosco permette di uscire alla località Sette Strade, nei pressi di un restaurato pilone votivo. Qui giunti si ritrova lo sterrato che si percorre verso destra e che scende moderatamente sino ad un bivio. A sinistra si va verso Frassinere, mentre la strada a destra, che si prende, scende con alcuni tornanti verso Le Sinette, piccola borgata. Oltre, il sentiero costeggia orti e campi subito incrociando la notevole mulattiera che da Frassinere scende verso Mocchie. Ci si abbassa lungo la marcata traccia raggiungendo prima la bella cappella della Madonna delle Grazie con il suo caratteristico campanile, poi il ponte in legno sul torrente Gravio che si supera, come si supera poco dopo il successivo torrente su un bel ponte in muratura. La traccia sale l’opposto versante raggiungendo i prati e poi l’abitato di Mocchie. Lasciata la bella piazzetta con la chiesa, la fontana ed il monumento dedicato al duro lavoro del montanaro, subito si raggiunge la strada, che sale sin qui da Condove, nei pressi del campanile romanico pendente. Tra la strada per Bonaudi e il cimitero parte anche il sentiero per questa borgata. Si esce dalle case di Mocchie quasi in piano, poi la traccia percorre una ripida valletta. Un successivo panoramico traverso permette di raggiungere le case di Bonaudi dove si sale allo slargo dove pure termina la strada che raggiunge questo località. Qui troviamo l’indicazione per Camporossetto. La traccia esce dalla borgata costeggiando dei muretti, poi si inoltra nel bosco salendo a tratti ripida sino a pervenire alla borgata di Camporossetto 1049 m con il caratteristico onnipresente pilone e la bella chiesetta di San Martino che domina la vallata. 2 ore e 30 minuti c.ca dal parcheggio.
Ci si inoltra nel borgo sino alla fontana, poi si scende verso l’ultima casa. Sulla sinistra parte il sentiero per Siliodo. La traccia attraversa da prima una faggeta, poi piega decisa verso destra affrontando un’assolata costa percorsa anni fa da un incendio. Si scende con ripetute svolte sino a raggiungere al fondo la strada asfaltata che proprio qui si biforca: il ramo alto sale verso Lajetto e Pratobotrile, mentre quello basso porta alle borgate di Siliodo per poi proseguire verso Campambiardo sull’opposto versante. Si attraversa la strada dove la mulattiera continua scendendo verso una casa isolata che precede il pilone Combaiere dedicata alla Madonna Regina degli Angeli.
In pochi minuti si sale sul Truc del Serro, rilievo assai panoramico. Ridiscesi al pilone si percorre ora verso valle un tratto della mulattiera che unisce Condove a numerose borgate della montagna, sino al lontano Colombardo. Rispetto al passato oggi ovviamente è poco frequentata, ma le pietre del selciato molto levigate rivelano che un tempo doveva essere assai percorsa. Si scende prima con continue svolte che permettono di perdere rapidamente quota e poi un lungo traverso porta ad una caratteristica cappella, recentemente restaurata, con bella vista sulla valle. Si prosegue per poco scendendo sino al sottostante bivio che precede le case Breri dove si tiene la destra. Si scende ancora ripidi raggiungendo prima Buia e poi le case Bodrola dove si ritrova la strada. Non resta che proseguire verso la successiva borgata Vigne e di qui raggiungere il tornante sulla strada che da Condove sale verso Mocchie. Si percorre ora in discesa un tratto d’asfalto sino al ristorante Phoenix dove si risale sino allo slargo, chiudendo così l’anello.
1 ora e 30 minuti c.ca da Camporossetto.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Fraternali 1:25.000 n.4 Bassa valle Susa Musinè Val Sangone Collina di Rivoli
beppe46
10/04/2013
8 anni fa
Risorse nelle vicinanze Mappa
Webcam 360m 1.5Km

Condove

Webcam
Webcam 1000m 3Km

Frassinere

Webcam
Webcam 936m 5.3Km

Sacra di San Michele

Webcam
Webcam 730m 7.3Km

Coazze

Webcam
Link copiato