Camino (Monte) e Monte Rosso dalla Bocchetta di Finestra al Lago del Mucrone, traversata

Camino (Monte) e Monte Rosso dalla Bocchetta di Finestra al Lago del Mucrone, traversata

Dettagli
Dislivello (m)
700
Quota partenza (m)
1850
Quota vetta/quota (m)
2391
Esposizione
Tutte
Grado
PD-

Località di partenza Punti d'appoggio
Rifugio Rosazza, Rifugio Savoia, Capanna Renata

Note
La traversata del Monte Camino e del Monte Rosso con la salita della cresta est del primo e la cresta Nord del secondo è un itinerario che, se seguito interamente sul filo, permette di superare alcuni simpatici speroni rocciosi con brevi passi di arrampicata di III. I salti non sono mai particolarmente altri e dove il percorso è esposto o ripido alcuni fix permettono di progredire in sicurezza. Ottimo terreno di gioco con poco dislivello, la salita alla bocchetta di Finestra su sentiero talvolta inerbito e poco tracciato. Effettivamente i passi di arrampicata sono brevi e mai troppo impegnativi (comunque non banali) inoltre la roccia bellissima e il suggestivo panorama sul Rosa, Cervino, Monte Bianco e Gruppo del Gran Paradiso rendono la salita divertente. Volendo è possibile saltare praticamente tutti gli speroni passando sui ripidi pendii erbosi sul versante sud.
Avvicinamento
Partenza dall'arrivo della cabinovia degli impianti di Oropa. Scendere in breve al Rifugio Rosazza e prendere il sentiero D32 che porta alla Bocchetta di Finestra posta tra il Monte Tovo e il Monte Camino. Lungo l'itinerario di avvicinamento si supera l'Alpe Trotta e si tralascia un bivio con scritta rossa su masso indicante Monte Camino perchè porta ad attraversare il versante sud.
Descrizione

Salita alla bocchetta di Finestra su sentiero D32 talvolta inerbito e poco tracciato si segue fedelmente la cresta est del Camino. I passi di arrampicata sono brevi e comunque non banali. Raggiunta la vetta del Monte Camino scendiamo con il sentiero D22a sulla facile cresta ovest raggiungendo in breve il Colle del Camino e poi il Colle della Barma, punto di partenza per la cresta nord est del Monte Rosso. Salire lungo il filo di cresta con passi di I grado fino ad una placca in discesa attrezzata con corda fissa, subito dopo c’è il bel passaggio del Dado, il caratteristico gendarme può essere salito con difficoltà di III su ottima roccia (1 spit + 1 spit di sosta ) proseguire sulla facile cresta che in breve porta alla cima. Scendere i ripidi prati del crestone Sud seguendo un’esile traccia con bolli blu (attualmente un poco sbiaditi, fino ad un passaggio che ci permette di abbassarci sulla destra e raggiungere il sentiero D23 che si prende a sinistra e porta poco dopo al Lago del Rosso. Sempre su sentiero, talvolta disagevole, si raggiunge il Lago del Mucrone da cui in breve la stazione superiore delle funivie di Oropa.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
IGC N. 9 - Ivrea - Biella - Bassa Valle d'Aosta
Bibliografia:
ww.montagnabiellese.com
roby65
30/09/2018
3 anni fa
4 anni fa
Link copiato