Brendel (Punta) -Aiguille Noire de Peuterey L’équipée des bras cassés

Brendel (Punta) -Aiguille Noire de Peuterey L’équipée des bras cassés
La gita
marcello-ricotti
5 17/07/2016

Salita effettuata domenica 17. Noi siamo partiti alle 06.30 dal parcheggio, abbiamo attaccato alle 11.00, eravamo in cima alla Brendel per le 17.30 e di nuovo all’auto alle 22.30. Il Freney si passa abbastanza bene, credo sia ok almeno ancora per un 10 gg se non scalda troppo. Primi due tiri bagnati, il 2o tiro non era banale per nulla con i ruscelli di acqua sopra, c’era ancora, sulle cengie, la neve caduta 2 gg fa a 3000 metri. Credo che da oggi (19/07) le placche siano asciutte.

Per scendere dalla Brogliatta il gestore del Monzino consiglia di mettere corda ad hoc e poi di togliera (!) senza usare il marcione che è li almeno dal 2012 (per certo, ci ero già passato allora). Noi abbiamo fatto così e lasciato la corda rosa che ci ha dato il gestore, nascosta sotto il grosso masso con sopra un ometto appena a valle degli ancoraggi.

La via è molto, molto bella, chiodata in modo superlativo da Motto, il giusto ingaggio senza mai essere da “mi-puzza-la-vita”. Spit in buone condizioni. Confermo quanto detto da altri, sono 12 tiri, ma a parte il primo, tutti da 50-55 metri, saranno 550-580 metri di sviluppo. Impegno paragonabile all’Amitiè. 1 serie di friend fino al 3 basta, non servono i dadi.

Quest’anno si andava ancora bene all’attacco in questa stagione perchè ha fatto una primavera fresca, come quelle di una volta (i miei mitici anni 80…) e le condizioni dei ghiacciai sono ottime. Rispetto a fine giugno 2012 (quando ero andato a fare l’Amitiè) alla Brogliatta ci saranno 6-8 metri di neve/ghiaccio in più.

Se trovo il tempo nei prossimi giorni scrivo una relazione dettagliata, non se ne trovano in rete, ed è un peccato che una via cosi’ bella in un posto del genere sia poco ripetuta.

Oggi, come ieri, all’Amitiè Toujours, con Giovanni “Turbo” Rivolta!

PS: io ho chiuso il settore, la Ratti Vitali non vado a farla!

Link copiato