Bracco (Monte), Croce di Envie da la Trappa, anello

Bracco (Monte), Croce di Envie da la Trappa, anello

Dettagli
Dislivello (m)
600
Quota partenza (m)
950
Quota vetta/quota (m)
1307
Esposizione
Tutte
Grado
MR
Tipologia
Bosco rado

Località di partenza Punti d'appoggio
Locanda della Trappa - Rifugio Mulatero

Avvicinamento
Da Barge ci si dirige in direzione di Paesana, raggiunta la località di Mondarello si svolta a sinistra in salita seguendo le indicazioni per La Certosa della Trappa e Mombracco. Si sale per circa 6 km fino a raggiungere il piazzale antistante la borgata e la Locanda della Trappa. Si può parcheggiare l'auto nella piazza o lungo la strada che prosegue a destra.
Note
Itinerario di 11,5 kilometri, se non è battuto dal Rifugio Mulatero diventa abbastanza faticoso. Il tracciato si sviluppa quasi tutto sulla sterrata di collegamento delle cave di quarzite e il Rifugio Mulatero. Non ci sono pendii che possano scaricare vere e proprie valanghe, quindi è un itinerario ideale per le gite post nevicate abbondanti.
Descrizione

Dalla Località della Trappa si segue la strada lungo il muro della borgata. Qui si può seguire la traccia del sentiero che parte al fondo del muro a sinistra oppure optare per la più visibile strada che sale con tornanti. Si prosegue sempre sull’ampia strada che diventa più stretta ma sempre visibile. Si seguono le indicazioni per la Croce di Envie che si raggiunge in circa 1,30 h di cammino. Dalla Croce si torna indietro fino alla cappella e si svolta a sinistra fino a trovare un cartello che indica il rifugio Mulatero. Si scende su sentiero dritto e un pò ripido. Si seguono le tracce del sentiero che percorre a mezza costa il pendio di bosco rado e che scende infine sulla strada. Si segue la strada in leggera salita fino a trovare nuovamente i cartelli che indicano il Rifugio Mulatero a 5 minuti. Si scende la stradina ripida e svoltando a destra si raggiunge il rifugio. Per proseguire l’anello si torna indietro fino a dove si era intercettata la strada provenendo dalla Croce e si continua sulla strada stessa che porta fino alle cave. Da qui si mantiene una quota costante per tutto il giro. Trovato un cartello che indica verso destra la Croce di Envie si ignora e si prosegue avanti. Raggiunta una zona di rinaturalizzazione delle cave con betulle svoltare a destra verso i vecchi fabbricati in pietra dei cavatori fino a toccare la recinzione del campo di tiro ENAL Caccia. La strada qui è visibile. Tra sali e scendi si arriva ad un altro fabbricato che si aggira con una strada o a cui si passa vicino (è uguale) e che conduce ad un passaggio tra due muri in pietra. La strada da qui inizia a scendere e portarsi lentamente verso il tracciato di salita che si raggiunge dopo circa 20 minuti di cammino. Arrivati alla traccia di salita non rimane che percorrerla per rientrare al parcheggio.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Cartografia:
Il Mombracco - Le Vie, Fusta editore
2 anni fa
3 anni fa
5 anni fa
9 anni fa
11 anni fa
12 anni fa

Tracce (1)

Risorse nelle vicinanze Mappa
Link copiato