Bocciarda (Monte)da Sagna

Bocciarda (Monte)da Sagna
La gita
pulici
5 08.11.2008
Accesso stradale
no problem

Gita assai faticosa, da non sottovalutare, la più ripida e lungamente ripida da me mai fatta in camminata. In discesa molto scivolosa la combinazione neve/erba. Non visti segni di slavine. Neve continua dai 1800/1900m e 40 cm sul pianoro sommitale, neve che ovviamente non teneva. Per questo non ho raggiunto anche il gobbone del Courbasiri (2 sciatori in punta).

Sui toponimi mi pare esista una discreta confusione, in quanto molti denominano Bocciarda la Sarasina e Courbasiri il Bocciarda. Anche il registro di vetta riporta il nome Bocciarda sovrapposto alla cancellatura di Sarasina, che tra l’altro, pur quotata 2200 rispetto ai 2213 dell’altra (dovrei dire Courbasiri), mi è parsa un poco più elevata. Ottimo panorama sull’Orsiera e sugli altri dintorni, buon meteo, temperatura mite, vari giochi di luce per le nuvole salite da metà mattina. Percorso sfiancante per le gambe soprattutto in discesa, da usare spesso giusta cautela per non finire di sotto (in queste condizioni, qualche breve scivolata è inevitabile). Quasi sempre da interpretare il tracciato, che nella parte mediana spesso tende a perdersi nella vegetazione: per trovare i segni rossi, spessosbiaditi, guardare sempre verso l’alto, mai di fianco, ove si scorgono spesso tracce che però dopo pochi metri paiono perdersi. Breve arrampicata discontinua sulla cresta che porta al pianoro sommitale (quota intermedia direi 2130/2140m), non agevole per via di neve e ghiaccio, con alcuni passi di I e II. Nessuno in giro se non alcuni taglialegna/funghisti sulla carrareccia iniziale. Nel complesso ottima giornata con scorci molto selvaggi a pochi passi da Torino (interessante la zona di torrioni neri tra Sarasina e Uja e il percorso dei due torrenti, inoltre bel bosco).

Link copiato