Blanchen (Gran Becca) traversata per Punta Boetta e Petit Blanchen

Blanchen (Gran Becca) traversata per Punta Boetta e Petit Blanchen
La gita
lore84
5 21/08/2015

Ritorno sui miei passi esattamente a 9 anni di distanza,
il tempo nella comba della Sassa sembra essersi fermato,
tutto come nei ricordi, solo il ghiacciaio del colle della Sassa si è notevolmente ridotto.

Rapida salita al Bivacco,
che si presenta in ordine (taniche per acqua presenti, ma odore di urina umana praticamente sulla porta del bivacco…senza parole, ma in rispetto della struttura e di chi verrà dopo, certi gesti vanno evitati! ).
Come nove anni fam i giorni precedenti ha nevicato,
cosi l’indomani ci troviamo a salire al colle Blanchen W per il ripido canale in neve fresca ma portante e ben gelata (piccola valanga alla sua base). Dal colle prima alla Boetta seguendo fedelmente il filo di cresta, poi sulla Piccola Blanchen e da qui alla Gran Blanchen, sempre in ramponi (50/60cm di fresca in cresta) e cercando di seguire il filo il piu’ fedelmente possibile.
Tutte le rocce sono ben bloccate da neve e gelo,
si respira profumo di libertà e avventura.
Rientro veloce su neve un po sfondosa fino al colle della Sassa e da qui al Bivacco.

Per l’anello ci sono volute poco piu’ di 6 ore,
ma i tempi si possono ridurre con la creste pulite.

Rientrati al bivacco,
sonnecchiando nella piccola piazzola ad esso adiacente,
abbiamo avvistato decine e decine di stambecchi con cuccioli.

Consigliabile per chi ama avventura e solitudine.

Ringrazio Simone per aver voluto credere in questa idea.

Alla prossima,
Lore

Link copiato