Bishorn e Pointe Burnaby Via Normale da Zinal

Bishorn e Pointe Burnaby Via Normale da Zinal
La gita
barrosismo
2 21.09.2014

Ancora una volta il dado delle previsioni svizzere cade sulla faccia sbagliata. Eravamo sicuri di non trovare una due giorni di sole splendente, ma le previsioni davano più sole che nuvole domenica mattina e così siamo partiti. Segnalo che il ghiacciaio è facile. Occorre grande attenzione solamente all’inizio, appena partiti dalla morena c’è un grosso buco inquietante. Più sopra i crepacci sono piccoli ed evidenti. Alle 5 di domenica il cielo è stellato, tempo di fare colazione e prepararsi, e alle 6 mentre ci leghiamo è già tutto nuvolo. Speranzosi saliamo tra vento e neve fino a 3700m con visibilità scarsa. Tutte le cordate tornano al rifugio e noi pure. Arrivati a 3500m un’improvvisa schiarita ci fa cambiare idea e torniamo fino a 3800m, in un attimo si richiude tutto e scoraggiati torniamo alla Cabane. Penso che nessuno oggi sia salito in cima al Bishorn. Dopo altre occhiate di sole ricomincia a fioccare fino a 2900m, poi prendiamo acqua fino a Zinal. Veniamo beffati dal meteo di lunedì: perfetto! Attenzione alla strada dopo il passo del Sempione verso Briga: lavori in corso e 4-5 semafori a senso unico alternato allungano di almeno 1 ora i tempi di percorrenza dall’Italia verso Zermatt, Tasch, Zinal e tutta questa parte di Vallese. Con Meme per una due giorni comunque positiva.

Link copiato