Bishorn e Pointe Burnaby Via Normale da Zinal

Bishorn e Pointe Burnaby Via Normale da Zinal
La gita
agofabry
4 09.09.2012

Due giornate stupende… Si parte da Zinal, caratteristico abitato di alta montagna, rustico, molto ordinato, con le sue costruzioni in legno tipico tra i verdi pascoli, il torrente dal colore azzurro intenso che solca vigoroso il centro della vallata…
Si sale dolcemente, il sentiero non è mai troppo ripido e, tra vari tornanti e lunghi traversi, giunge a lato di una bella cascata… Poco più avanti un ripiano erboso, qui incominciano a svettare tutt’intono le cime innevate e rocciose… Più in alto, tra sfasciumi, pietrame e roccette, con percorso un po’ più malagevole, si giunge al rifugio.
Il rifugio… Considerata l’altitudine, le difficoltà di approvvigionamento, il gran numero di persone che ogni giorno affollano la zona, il problema del rifornimento idrico, le relazioni che avevo letto in merito… tutto sommato la mia valutazione è poco più che sufficiente.
E poi la salita su ghiacciaio, il freddo del mattino ( che tra l’altro immaginavo molto più intenso ),l’alba, il primo sole e finalmente la vetta…. 4153 m… Panorama magnifico, vette in ogni direzione, enormi lingue di ghiaccio che scendono ovunque, vie di cresta di ogni difficoltà e lunghezza… mi spiace solo non poter dare un nome a tutte queste cime, tra l’altro molto famose! Con l’aiuto di un signore svizzero, però, riesco a riconoscere le più importanti.
Quindi comincia la discesa… la lunga discesa… quasi 2500 m di dislivello da perdere, con grande soddisfazione comunque, fino a bassa valle.
Che dire ancora… due giorni passati in ottima compagnia, grazie a tutti e soprattutto ai compagni di cordata!!

Link copiato