Bianco (Pizzo) da Pecetto per Rosareccio e passo Pizzo Nero

Bianco (Pizzo) da Pecetto per Rosareccio e passo Pizzo Nero
La gita
emanuele_80
5 21/09/2013

Senza dubbio, finora, la più bella gita di quest’anno. Salire al Pizzo Bianco in queste condizioni è una goduria per i sensi: il dolce calare della luna, l’infuocata alba autunnale, la prima spolverata di neve, la completa solitudine, i panorami infiniti. Ogni tassello esattamente al loro posto ed il risultato non poteva essere che questo, le foto commentano da sole e non bastano neppure. Salita nel complesso facile, unico punto in cui prestare attenzione è poco sotto il colle con un brevissimo ed elementare tratto d’arrampicata su placche rocciose lisce che, data l’esposizione a nord, possono presentare tracce di ghiaccio, come in questa occasione. Dal colle è sufficiente seguire gli ometti (rispetto a quello che dice la relazione io li ho trovati piuttosto visibili) puntando le due anticime (da aggirare poi a sinistra salendo) per arrivare in vetta. Trovarsi di fronte così vicina la parete est del Rosa è una grande emozione ma il panorama è sconfinato in ogni direzione, ben visibili anche Bernina e Disgrazia. Nessuno in giro, solo gli stambecchi ed un capriolo solitario all’Alpe Rosareccio. Meraviglia.

Gita in solitaria.

Link copiato