Bianco (Monte) Via Normale Italiana o Via Ratti dal Rifugio Gonella

Bianco (Monte) Via Normale Italiana o Via Ratti dal Rifugio Gonella
La gita
bonbon
3 04/08/2018

salita in solitaria.
Il ghiacciaio del Miage è ormai privo di neve se non per brevi tratti, prima dell’inizio del sentiero che conduce al Gonella si sono aperti crepacci importanti che costringono ad un po’ di deviazioni.
La salita al rifugio è quasi tutta pulita, solo un piccolo traverso e poi la rampa che conduce alle corde fisse sono innevati.
Il ghiacciaio del Dome è, secondo me, in condizioni pessime. Tre settimane fa siamo saliti e le condizioni erano eccezionali, ora abbiamo tratti ghiacciati, crepacci enormi con ponti deboli, crepacci enormi senza ponti con passo obbligatorio da 80 cm ad 1 m sul nulla, rigole colme di pietrisco, uscita al colle su sfasciumi tenuti insieme dal ghiaccio sottostante, cresta nevosa prima con i piedi su due livelli poi affilata da affrontare sopra in equilibrio ( 50m al max).
Insomma una gran bella salita che però non è più così semplice.
I rischi sono aumentati in modo esponenziale nelle ultime due settimane, salire solo se preparati e suggerirei di scendere dal Gouter che è in ottime condizioni.
In salita, agganciata la normale francese, condizioni ottime fino in vetta.
In discesa, sotto il rifugio Gouter, tutto asciutto.
Ancora un po’ di neve nel pianoro del rifugio Tete Rousse, dopo di che pulito fino all’arrivo del trenino a cremagliera al Nid d’Aigle.
In conclusione mi permetto di non consigliare questa salita per questo finale di stagione.

Link copiato