Bianca (Cima) o Cime Blanche da Champtorné

Bianca (Cima) o Cime Blanche da Champtorné
La gita
roby4061
5 29/10/2006

ho chiuso il conto lasciato aperto 3 mesi fa..siamo partiti in 4 sabato alle 15 da quota 1895 m. noiosissima la strada fin oltre chateau, pressochè pianeggiante. molto belli però i colori autunnali, anche se un po spenti dal cielo velato. a chateau abbiam cominciato a caricarci di legna, visto che sapevamo esserci la stufa al bivacco tzan. da quando abbiamo abbandonato la strada (q. 2100) la salita è stata massacrante, sotto uno zaino da 24-25 kg. alle 18.10 con le luci del tramonto siamo arrivati al bivacco, sfiniti. e, accesa la stufa, la sorpresa..i tubi sono vecchi, pieni di fuligine e si stanno sfondando. perdevano fumo da tutte le giunte, in pochi minuti l’aria è diventata irrespirabile. sono cadute tutte le madonne e i santi dal cielo, non poter usare la stufa dopo esserci fatti un mazzo tanto a portare su legna. spenta la stufa e arieggiato il bivacco abbiamo potuto cenare. meno male che non faceva freddo (15° dentro). dopocena ci siamo consolati con un bel falò,visto che la legna ormai l’avevamo. serata splendida, stellata e tiepida (temperature da agosto..). poi si è alzato il vento e abbiamo ritenuto intelligente spegnere tutto e andare a dormire. sveglia per l’alba stupenda dal bivacco, poi tra una cosa e l’altra siam partiti per la cima solo alle 9.30, quando ci han raggiunti gli altri 4 amici saliti in giornata. sentiero ben segnato, che sale allìalpeggio di erbion e risale con numerosi tornanti (qualcuno sta franando) un pendio detritico fino ad arrivare su una spalla della cresta. nessun problema fino all’anticima, poi siamo scesi un po sul versante di s.bartelemy, quindi per rocce rotte in vetta. non si pesta praticamente neve nè ghiaccio. ottime condizioni. panorama limitato sulle creste di confine per addensamenti, amplissimo verso la bassa valle. vento a raffiche forte e fastidioso. ridiscesi al bivacco, mentre il ventaccio rinforzava (raffiche anche a 80-90 km/h). lauto pranzo, quindi pulizia del bivacco e discesa a valle. da chateau in giù è stata eterna… arrivati alle macchine al tramonto. che dire? bellissima gita in compagnia, salito su questa cima più di 35 anni dopo mio papà. un saluto ai soci massimo, judy e lorenzo saliti con me il sabato, e alex, patty, silvia e angelo saliti in giornata. 2 note polemiche: confermo la presenza di una schifosa discarica peraltro segnalata a 20 metri dal bivacco (i rifiuti si portano a valle!!!!!). Inoltre il fatto dei tubi della stufa è pure pericoloso, in quanto potrebbero cedere da un momento all’altro, con rischio di incendio della struttura. spero verrano sostituiti, perchè così quella stufa è assolutamente inutilizzabile. foto su: http://www.roby4061.it/photobook/bianca.htm

Link copiato