Beigua, Ermetta, Sciguello (Monti) da Faie, anello

Beigua, Ermetta, Sciguello (Monti) da Faie, anello
La gita
andrea81
4 09/04/2018
Accesso stradale
parcheggio alla chiesetta di Faie

Bell’itinerario, lungo il giusto con dislivello abbastanza contenuto e percorso scorrevole. Non ho seguito l’anello completo per il Monte Sciguello, ma sono poi ritornato dal sentiero che si ritrova al bivio dell’andata sotto il Monte Priaiaia.
La prima parte di salita, dapprima nel bosco, poi per terreno più aperto fino alla bella croce del Priafaia è il tratto più duro (in particolare i 100 m finali con una traccia piuttosto vaga), poi il resto del percorso fino al Monte Ermetta è una salita dolce e con qualche saliscendi ma non faticoso. Attualmente ci sono molti ruscelletti e qualche zona fangosa ma limitata. E’è invece presente ancora parecchia neve nel bosco oltre la Croce del Beigua fino a che si esce dalla faggeta sull’Alta Via nei pressi del Bric Veciri. Da qui al Monte Armetta in pochi minuti su terreno più asciutto.
Ritorno come detto dal sentiero che dal piazzale dell’area pic-nic del Beigua scende direttamente nel vallone fino alle Giare dell’Olio, qui breve risalita al Monte Cavalli (bel punto panoramico) e che con qualche tratto un po’ più sconnesso aggira le pendici del Monte Priafaia sino a recuperare la via di salita al Bric del Vento.

Percorso adatto alla stagione, ma bisogna aspettare troppo perchè la vegetazione darà fastidio.
Giornata con velature e nuvole di passaggio ma soleggiata e tiepida fino al ritorno all’auto a metà pomeriggio. Incontrati pochissimi escursionisti. Ottimo metodo per concatenare più montarozzi possibili .

Link copiato