Beaugeant (Col de) da staz. superiore de l’Index

Beaugeant (Col de) da staz. superiore de l’Index
La gita
fulviofly
4 12/03/2012
Accesso stradale
ottimo
Osservazioni
Nessuno
Neve (parte superiore gita)
Polverosa
Equipaggiamento
Scialpinistica

Gita dal dislivello modesto, ma di discreto sviluppo e che merita una descrizione più completa.
Dalla stazione della seggiovia dell’Index scendere e prendere lo skilift della “Floria”, portarsi quindi sulle piste sotto i “Crochues” ed attraversare verso il rifugio del Lago Bianco mt 2553 (si può raggiungere questo punto partendo direttamente dalla Flégère mt 1877 aumentando un poco il dislivello). Risalire quindi verso dx un piccolo colle e con un lungo traverso da sx a dx entrare nella “combe du Beugeant”; risalirla sino alla dx dell’omonimo colle mt 2807 (sci ai piedi sino a che si può) quindi per roccette innevate protette con qualche spit raggiungere il colle dove è presente un cordone con maglia rapida per la successiva calata in doppia nella valle della “Berarde”. Spesso la salita al colle si effettua con i ramponi ed eventualmente con una piccozza, mentre per la calata è meglio avere due corde da 60 mt per evitare di ricalzare gli sci sul ripido. Di qui, prima verso sx, comincia la discesa nella valle su pendii non molto ripidi ma ampi ed in generale con neve molto soffice. Si raggiunge quindi il fondovalle e si tiene la sx orografica del corso d’acqua stando un pò alti e molto attenti in quanto in caso di neve gelata è una vera lunga pista da bob. Si raggiunge quindi “Le Buet” da cui si prende il pulman per la Flégère (gratuito).

In una giornata con meteo perfetta, con un gruppo di ottimi scialpinisti milanesi, ho fatto questa gita senza alcun allenamento, pensando che “l’avrei arrangiata” visto il modesto dislivello; si tratta in realtà di una bella e completa gita con un pò di tutto: salita ripida, ramponi, calata in doppia, primo tratto di discesa impegnativo, tratto intermedio fantastico per neve e pendenze, ultimo tratto triller su ponti di neve gelati e corso d’acqua molto inforrato. Ciò premesso l’ho proprio arraggianta arrivando alla birra della Buet pittosto cotto!!!

Link copiato