Barasson (Punta) da Eternon per il Colle Barasson Est

Barasson (Punta) da Eternon per il Colle Barasson Est
La gita
diecimilapiedi
5 04/11/2016
Accesso stradale
Dopo Eternod Dessus proseguire per 900 metri su buona sterrata fino ai 1720 metri del divieto

Novemilasettecentoventuno piedi. Ultimo giorno prima delle previste nevicate del fine settimana: il previsto vento da Ovest a 30-40 km all’ora non ci scoraggia e saliamo in vda, trovando cielo nuvoloso e umidità nel torinese e intensi scrosci di pioggia a Ivrea; ma il cielo è limpido e azzurro alla partenza, con 2° sotto zero. La temuta compagnia di Eolo fortunatamente non ci sarà e solo nel pomeriggio arriveranno le velature a preannunciare il prossimo peggioramento.
Lasciata l’auto ai 1720 metri del divieto (dopo 900 metri di sterrata in buono stato) arriviamo in pochi minuti al bivio a 1760 m (foto) dove si prende a destra (scritta sul masso) giungendo a Montagne Barasson e poi su ottimo sentiero fino al colle est: qui, sul versante svizzero compare la prima neve, mentre su quello italiano è assente. La cresta verso la punta (foto) è percorsa da tracce di sentiero; in pochi punti richiede l’uso delle mani, ma occorre districarsi tra massi e prestare attenzione all’infido brecciolino, tenendosi prevalentemente sul filo di cresta; rispetto alle descrizioni di solo pochi giorni fa la neve si è ridotta e riusciamo ad evitarla quasi del tutto. In cima panorama appetitoso (foto), anche sull’ospizio del Gran San Bernardo (foto).
Discesa fino al colle e poi, dopo la salita alla Tete de Barasson (vedi relazione), discesa per la Cote a chiudere l’anello (circa 15 km) che richiede sette ore abbondanti, mentre per la sola salita alla Punta ne bastano meno di tre e mezza. Grado di difficoltà EE, che in presenza di neve possono salire a EE/F.

Grazie a chi ci ha trasmesso la curiosità per questa bella gita….
Con la collaborante compagnia di Gian Mario.

Link copiato