Baral (Bec) da Limonetto

Baral (Bec) da Limonetto
La gita
andrea81
2 01/03/2020
Accesso stradale
ok
Osservazioni
Nessuno
Quota neve m
1400

Ciaspole, ramponi, fanghiglia insomma un po’ di tutto. Nonostante la penuria di innevamento la neve inizia quasi subito sulla stradina per Tetti Cortassa, e sfruttando i prati si possono subito mettere le racchette, che ho poi tenuto fino alla prima parte del canalone di salita (ripidino ma neve molliccia), per poi passare sulla parte destra dove ho incontrato il sentiero estivo, che credevo di poter seguire… invece poi il sentiero continua a sinistra dove c’è neve io così per non mettere i ramponi ho continuato su erba scivolosa e fango assortito spuntando al colletto, dove se si percorre la cresta (innevata) conviene mettere i ramponi, io visto il vento fortissimo mi sono tenuto basso sotto il crestone nevoso, sbucando poi in cima (breve lingua di neve senza problemi).
Breve sosta al riparo della statua, e inizio subito la discesa. Questa volta dal colle calzo i ramponi e scendo il canalone con neve portante ma con uno strato recente che causava uno zoccolo fastidioso. Recuperate le ciaspole nella parte bassa del canalone, riesco a scendere quasi fino a Limonetto (ultimo tratto meglio toglierle).

Gita di ripiego del ripiego a causa della pioggia fino alle 10.30. L’itinerario sarebbe anche carino (sicuramente più da picca e ramponi che da ciaspole) ma ormai è quasi fuori condizione. Per fortuna qui il tempo è poi migliorato regalando una bella giornata di sole con nuvole addossate alla dorsale di confine. Ovviamente nessuno. Gita breve e diretta.

Link copiato