Baou de Saint Jeannet Le Peril Jaune

Baou de Saint Jeannet Le Peril Jaune

Dettagli
Altitudine (m)
560
Dislivello avvicinamento (m)
100
Sviluppo arrampicata (m)
220
Esposizione
Nord
Grado massimo
6a
Difficoltà obbligatoria
5c

Località di partenza Punti d'appoggio
Saint Jeannet

Note
Difficoltà: TD (6a/5c+ obbl.)
Aperta nel 1957 da F. Cravoisier e M. Dufranc


Avvicinamento: dal parcheggio dopo il centro del paese imboccare la strada che porta verso il settore la Source e dopo la chiesetta lasciarla per prendere una scala cementata che sale a dx. Seguire i segni blu poi su sentiero fino a trovarsi alla base di una rampa- canale molto ripida da risalire fin quasi sotto alla parete. Da li traversare su traccia a sx fino sotto l'estremità sx del paretone vero e proprio in corrispondenza di un grottone enorme. Risalire brevemente il pendio (corde fisse) fino a raggiungere un pianoro molto battuto in mezzo al grottone. Attacco con targhetta nella parte dx.

Via attrezzata, utili comunque qualche nuts e friends.
Descrizione

L1+L2: muro, grande diedro e uscita atletica verso dx, poi muro verso dx più facile fino in sosta (6a, 5c)
L3: superare tettino fisico poi bella scalata in fessurone cariato (6a)
L4: traverso orizzontale poi in leggera discesa a reperire la 3° sosta della “Directissime”, sosta con uno spit e tre chiodi, tiro corto (5b)
L5+L6: dritti su muro fessurato poi diedro strapiombante verso dx, imboccare il bel diedro fessurato fino alla sosta vicino ad albero (6a,5c)
L7-L8: dritti poi diedro fessurato con scavalcamento verso sx, poi più facile proseguire fino allo sbocco su cengia terrosa, sosta su alberi (6a, 5b)
Risalire la cengia fino alla base dell’ultimo salto, la linea si trova nella parte dx del piccolo “anfiteatro”
L9: tiro più facile in diedri e fessure (5b)

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
Escalade dans Les Alps Marittimes
liviell
02/05/2015
6 anni fa
13 anni fa
Link copiato