Balme Le vieux de la montagne

Balme Le vieux de la montagne

Dettagli
Altitudine (m)
550
Dislivello avvicinamento (m)
30
Sviluppo arrampicata (m)
170
Esposizione
Sud-Ovest
Grado massimo
6c
Difficoltà obbligatoria
6b

Località di partenza Punti d'appoggio
Balme

Note
Definita la grande classica di Balme.
Presenta arrampicata molto eterogenea con placca verticale a buchi e tacche, camino, diedro, piccoli strapiombi; in generale tecnica.
La roccia, pur essendo una classica presumibilmente molto ripetuta, è entro certi limiti abrasiva.
Occorrono 9 rinvii (più catena).
Soste riattrezzate nel 2009.
Discesa con quattro doppie (una fuori asse).
Avvicinamento
In auto: da Chamonix seguire la D1205 fino a Balme o l'autostrada fino a Cluses prendendo l’uscita 19. Da Balme salire verso Arâches-la-Frasse e dopo circa 2 km parcheggiare in corrispondenza di un tornante.
La parete sovrasta la strada col suo caratteristico tetto.
1h scarsa da Courmayeur.

A piedi: imboccare il sentiero che parte dal tornante verso la parete, dopo qualche decina di metri deviare a sinistra su una traccia in salita che va a sbattere contro il diedro del grande tetto, alcune corde fisse aiutano a progredire.
5min dall'auto
Descrizione

L1: 5c+, seguire gli spit di sinistra; placca verticale.
L2: 6a, arrampicata in camino e chiodatura distanziata.
L3: 6c, partire sugli spit di sinistra con primi metri in camino e successiva placca grigia a buchi con passo obbligatorio.
L4: 6b+, corto e intenso strapiombino con prese distanziate.
L5: 6b, placca tecnica verticale e uscita in lieve strapiombo.
L6: 6c, seguire gli spit di sinistra, tiro di movimento leggermente strapiombante.

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Storico:
Via aperta dall'alto da Thierry Périllat nel 1988
Bibliografia:
Vallée de l’Arve, Gilles Brunot, 2009; Calcaire en folie tome II, Michel Piola, 1999
obelix-falbala
16/02/2015
6 anni fa
Link copiato