Autes (Monte) eVarirosa da Vinadio, giro per il Colle Neirassa

Autes (Monte) eVarirosa da Vinadio, giro per il Colle Neirassa
La gita
andrea81
3 21/08/2015
Equipaggiamento
Front-suspended

Partenza da Demonte per scaldare un po’ la gamba e non iniziare a freddo la ripida salita, purtroppo giornata non all’altezza delle aspettative, con nebbia sui versanti e clima quasi autunnale. La salita è subito dura (anche fal 15%) ma abbastanza regolare e tutto sommato si sale velocemente su asfalto. Graziose le piccole borgate di Podio e di Neirassa. Terminato l’asfalto la sterrata è in buone condizioni, prima su terra poi fuori dal bosco si trova qualche pietra in più ma si pedala sempre con estrema facilità, anche se le pendenze salendo vanno ad aumentare (si assestano al 12% con rampe fino al 15%). La parte più ripida è quella centrale, mentre in vista del Colle di Neirassa torna di nuovo più facile. Arrivo al colle con fitta nebbia e sole che si vede al di sopra, continuo verso le cime nella speranza di “bucare” la nebbia. Individuato il sentiero da percorrere questo è quasi sempre ben pedalabile, a parte qualche zona con i muretti a secco crollati e quindi con pietrame vario sulla stradina, io sono sceso in alcuni brevi passaggi ma valuto la pedalabilità al 95% (anche se abbastanza ripida a tratti). Il traverso verso il colletto tra le due cime è invece stato sistemato alla perfezione (sperando che duri) e risulta ottimamente pedalabile. Salito poi a piedi rapidamente sulla Cima Varirosa (sempre che sia riuscito a identificarla vista la fitta nebbia) e poi proseguito al Monte Autes, con il breve tratto di portage (meglio a spalle) fino alla cima, dove il sole ha fatto capolino di tanto in tanto. Qui sono stato raggiunto da un altro biker solitario che poi ha proseguito la discesa, io invece sono ritornato dal versante di salita, immerso nella nebbia bagnata di novembre, piuttosto freddo.
Peccato per la totale mancanza di panorami, forse il periodo ideale sarebbe stato metà settembre; da rifare.

Link copiato