Assietta (Testa dell’) da Pourrieres, giro per il Col Lauson

Assietta (Testa dell’) da Pourrieres, giro per il Col Lauson
La gita
lucabelloni
4 01/07/2017
Equipaggiamento
Full-suspended

Gita sociale CAI Pianezza, anche questa volta con una folta rappresentanza del Bike Track FIAB, in totale 23 partecipanti. Partenza da Pourrieres alle 9,30 con temperatura decisamente frizzante. Salita su asfalto fino a Pian dell’Alpe con pendenze mai proibitive e fondo stradale più che buono. La sterrata dell’Assietta è in buone condizioni, con solo qualche tratto con fondo dissestato; anche qua le pendenze sono sempre molto regolari e ci sono pochi strappi impegnativi. Arrivati al colle, breve pausa e poi ripartenza dato che faceva parecchio freddo e si stavano addensando parecchie nubi. Siamo saliti tutti anche alla Testa dell’Assietta per la classica foto di rito; a parte la prima curva, stretta e con fondo smosso, si arriva in vetta in bici.
La discesa dal Col Lauson è sempre molto bella; rispetto all’ultima volta che l’ho fatta mi sembra migliorato anche il tratto iniziale fino al lago; molti l’hanno fatto tutto in sella, io circa al 60-70%. Qualche tratto rovinato poco sotto il lago, ma in alcuni casi i passaggi più brutti li si può aggirare (non seguire i bolli, ma tenersi sulla traccia di sinistra), quindi man mano che si scende sentiero sempre più bello e divertente, ciclabile praticamente al 100% e con solo pochi passaggi impegnativi. Splendida la mulattiera da Gran Puy a Pragelato e divertentissimi anche i single track sulla sponda opposta del fiume che riportano a Pourrieres…in quest’ultima parte c’è qualche tratto da fare a piedi ma si tratta in totale di massimo 10 minuti.

Gita sempre bellissima, con salita non troppo dura e discesa interamente su single-track. Meteo buono la mattina, poi dalle ore centrali qualche nube ma siamo tornati alle auto senza prendere nemmeno una goccia di pioggia.

PS: Nel tratto di sterrata abbiamo incrociato tantissime moto (oltre un centinaio), quasi tutte provenienti da Sestriere…a parte il fatto che molti di loro incrociandoci non rallentavano e ci facevano respirare un piacevolissimo cocktail a base di polvere e gas di scarico, leggendo su vari siti internet era indicato genericamente che la strada fosse chiusa tutti i mercoledì e i sabati nei mesi di Luglio e Agosto (così dice anche il cartello a Pian dell’Alpe), e infatti proprio per questo avevamo messo in calendario la gita SABATO 1 LUGLIO…invece, a posteriori, ho scoperto che per il 2017 la chiusura avverrà a partire da Mercoledì 5 Luglio. Premesso che non capisco il senso di queste eccezioni, comunque sarebbe forse stato il caso di segnalare la cosa a Pian dell’Alpe, così ci saremmo messi il cuore in pace e avremmo evitato parecchie discussioni con molti di questi motociclisti…

Link copiato