Assietta (Colle dell’) La strada dell’Assietta da Susa a Sestriere

Assietta (Colle dell’) La strada dell’Assietta da Susa a Sestriere
La gita
freehagi
4 04/07/2020
Equipaggiamento
Front-suspended

Abbiamo parcheggiato l’auto alla stazione di Meana per poi “scaldarci” da subito sui primi (ed unici) Km di asfalto di questo bellissimo giro. Siamo saliti con buon passo fino al Colle delle Finestre (primi 1500 m dsl+ e circa 18 km). Dal colle scesi a Pian dell’Alpe per imboccare la strada dell’Assietta e riprendere a salire su lunghe diagonali con pendenza costante fino alla Testa dell’Assietta dove ci siamo fermati per pranzo. Temperatura fresca e qualche nuvola alta che nella prima parte ci ha protetti dal sole. La seconda parte dalla Testa dell’Assietta verso Sestriere è meno faticosa in quanto la strada si mantiene in quota con diversi saliscendi ma pochi strappi impegnativi (tra cui la salita al Genevris risulta quello più duro ma breve). Su questo tratto abbiamo fatto una breve sosta per un caffè presso Casa Assietta prima di concludere il giro al Col Basset (circa 52 km e 2550 m dsl+)
Dal colle scesi a Sestriere e poi seguendo il suggerimento del ragazzo che abbiamo incontrato in salita verso il Colle delle Finestre abbiamo proseguito verso il Monte Rotta e continuato con qualche deviazione non così proficua in termini di salita abbiamo raggiunto Sansicario. Senza scendere in paese abbiamo seguito la sterrata verso Autagne e da lì preso il bellissimo single-track nel bosco che con alcune brevi risalite iniziali ci ha permesso di raggiungere la frazione San Marco di Oulx per poi scendere su asfalto alla stazione e chiudere il nostro “viaggio” con circa 79 km e 2940 metri di dsl+.

Con Fabri in grandissima forma e che ringrazio per l’idea di provarci e per l’entusiasmo di “rischiare” la variante finale. Con Luca che dopo essere partito da Sestriere ed aver fatto la strada dell’Assietta si è aggregato a noi a Pian dell’Alpe per risalire con noi fino al colle dell’Assietta e poi deviare verso il Grand Serin e scendere a Gravere. Giornata indimenticabile e per buoni intenditori “da raccontare al bar con gli amici” :).

Link copiato