Argentera (Cima Sud) via Les Etoiles noires

Argentera (Cima Sud) via Les Etoiles noires
La gita
sergio
4 18/08/2008

Salita lunga ma non troppo impegnativa. Le difficoltà sono concentrate nella prima parte (fino al tiro di 6b).
I passi sono spesso verticali e richiedono decisione più che forza o tecnica. Insomma bisogna fidarsi e l’appiglio si trova…
Le soste sono con due spit cordone e maillon. (qualche dado sarebbe da stringere….)
La spittatura è piuttosto lunga variando dai 5 m ai 10 m circa. Tuttavia gli spit sono presenti nei punti giusti e si riesce sempre ad integrare con ball-nut (servono tutte le misure) e/o friend (un set non guasta). L’unico punto un po’ pericoloso è il “run-out” fra l’ultimo spit del secondo tiro e la relativa sosta che passa su una placca facile ma che in caso di volo….
Il tiro di 6b è spittato vicino ma non da A0. E’ però da segnalare che ci sono buoni punti di riposo che spezzano la continuità del tiro e che permettono di salire senza ghisarsi troppo.
Il famoso chiodo dell’ultimo tiro si trova a destra del diedro che si prende in partenza dalla sosta 8. E’ anche possibile uscire dal diedro e raggiungere la vetta dalla normale. C’è anche la sosta 9 anche se da lì conviene comunque scendere a piedi.

Noi siamo saliti dal bivacco del Baus, raggiunto passando dal Remondino, così da avere la discesa più lineare il secondo giorno.
Luna piena magnifica, stambecchi con i cuccioli, ermellini…. Un posto davvero incantevole il Bivacco del Baus. Soli in una magnifica serata.
Il giorno dopo salita piacevole solare e in un luogo sempre magnifico ed a noi caro, come la valle gesso.
Davvero divertenti i tiri che alternano momenti duri a passaggi più rilassanti.
Insomma arrivati in cima quasi ci spiaceva scendere…..
Complimenti agli apritori. Davvero un bel regalo per noi alpinisti della domenica….

Link copiato