Arbella (Punta) da Frachiamo

Arbella (Punta) da Frachiamo
La gita
jdomenico
4 21/01/2023
Accesso stradale
OK.

Poca neve già pestata nel tratto prima degli alpeggi sulla dorsale, quando il sentiero passa lato Soana, noi non abbiamo usato ramponi ma utili i bastoncini. Più fastidiose le foglie, soprattutto nel primo tratto subito dopo il paese, che è anche il più ripido. Dopo una bella radura pendente le foglie diminuiscono molto, si ritrovano un po’ prima della dorsale. Dalla croce alla vetta poca neve dura ma con peste, nessun problema. Al ritorno per evitare il tratto ripido con foglie, dalla baita al culmine della radura abbiamo preso una mulattiera abbandonata che dopo breve discesa traversa in piano in direzione della frazione Doir, alternando bei tratti con muretti ad altri dove si riduce a traccia tra le foglie. Dopo alcuni segni bianchi sui faggi, si vede una bella radura, che conviene raggiungere, al fondo c’è un pilone votivo, da li si segue un sentierino, compaiono poi anche dei segni rossi… e si arriva a Doir, da cui per strada asfaltata in pochi minuti alla chiesa di Frachiamo. Giro più lungo, le foglie non mancano ma sono su pendenze decisamente blande e si evitano scivoloni.

Col fratellino, soddisfatto della nuova cimetta raggiunta. Triangolino del Cai di Rivarolo rimosso (sob), se ne vede la sagoma su un lastrone a fianco della tavola di orientamento, in direzione Soana.

Link copiato