Ailefroide – Plan de durs Le bal

Ailefroide – Plan de durs Le bal

Dettagli
Altitudine (m)
1750
Dislivello avvicinamento (m)
200
Sviluppo arrampicata (m)
350
Esposizione
Sud
Grado massimo
6b
Difficoltà obbligatoria
6a

Località di partenza Punti d'appoggio
Ailefroide

Descrizione

Accesso :
salendo nel vallone del Selè,lungo il sentiero che porta all’omonimo rifugio, appena dopo aver lasciato un piano con un piccolo steccato, reperire tracce di sentiero che salgono a dx per pietraia verso le pareti sovrastanti. Il nome della via (così come gli spit originali) è scritto con vernice verde in prossimità del primo spit. La via è di 13 tiri, i due tiri più impegnativi (6b) sono il primo (evitabile passando a destra) e l’ultimo.
Si scende in c.d. in parte lungo la via e in parte fuori, ma non ho trovato difficoltà a trovarle.
Come descritto dal libro di Cambon, è un itinerario essenzialmente di placca, quello che invece non dice, è che oltre ad esserci poche protezioni ( chiodi,spit) alcune volte sono anche mal posizionate e la valutazione dei gradi non sempre è giusta.
Esempio lampante di gradazione sbagliata e di chiodatura scarsa ed oltretutto mal posizionata è il 5° tiro. Il primo spit è (stranamente) vicino ed alla destra della sosta, così che si tende a salire a destra, su difficoltà nettamente superiori al V+ descritto, col rischio di schiantarsi per terra perchè la protezione successiva è a circa 3 m (se non di più). Se, come successo a me, non ci si schianta, viene la voglia di spaccare lo spit (non l’ho fatto perchè non avevo qualcosa di appropriato) e di tentare a sinistra. Infatti, provando a passare a sx si trovano difficoltà più consone (ma sempre superiori al V+) ma almeno non si rischia di rompersi le caviglie. Per il resto della via va un pò meglio, ma non è comunque una via ben chiodata, anche perchè a volte non si riesce più a capire dove passa, ed un chiodo , oltre a proteggere, può individuare l’itinerario.
Noi come materiale avevamo tre Camalot (0,75 e le due misure a cavallo) e ci sono serviti più volte.
Via consigliata per gli amanti della placca e dell’ingaggio, che non sarebbe per niente male se solo fosse chiodata come si deve.
Ho comunque notato che qualche fix è stato aggiunto (probabilmente da altri) soprattutto nei tiri alti.

Valutazioni della guida di Cambon:
L1: 6B L2: V L3: V+ L4:V L5: V+ ?? L6:III-IV L7: II L8: V L9:V+ L10:V-V+ L11:V L12:V+ ? L13:6b-6a

Proponi una modifica all'itinerario
scrivendo a redazione@gulliver.it
Bibliografia:
-Oisans nouveau Oisans sauvage- JM Cambon
ruvin
21.08.2011
9 anni fa
12 anni fa
14 anni fa
18 anni fa
29 anni fa

Condizioni

Link copiato