Acque Rosse (Colle delle) da Lillaz

Acque Rosse (Colle delle) da Lillaz
La gita
climbandtrek
5 20.09.2014

Sentiero agevole e ben segnato sino al suo termine sotto la morena da dove bisogna cercare le poche frecce gialle che indicano la direzione verso il pendio finale che comunque si raggiunge anche seguendo alcuni ometti e frecce gialle del vecchio itinerario un po’ più spostato sulla destra (vedi foto). Giunti sotto ai colli, dove si trova un masso con la freccia gialla che indica di salire verso sinistra, si trovano solo tracce di discesa dell’acqua tra le pietre e a noi, a prima vista, è sembrata più invitante quella di destra e qui la salita diventa più faticosa per la notevole franosità del terreno e dei sassi, anche grossi. Noi siamo arrivati al colletto sulla destra quota 2961 dove si trova il vecchio bollo col segnavia 11 dal quale siamo scesi di qualche metro sulla cresta a sinistra raggiungendo le paline del colle vero e proprio; da qui siamo scesi con attenzione per l’altro pendio che presenta le stesse caratteristiche del precedente ma è un po’ più corto e quindi forse più consigliabile. Alla partenza sulle paline si trova segnalata la difficoltà come “E” ma per le caratteristiche del tratto dal termine del sentiero battuto al colle sembra più appropriata una “EE”.

Vallone a noi ancora sconosciuto ma veramente di rara bellezza per gli ambienti incontaminati e la quantità di animali che abbiamo visto: camosci, marmotte, un ermellino ed uno scoiattolo. Escursione adatta agli amanti di questi luoghi ma anche ben allenati per la notevole distanza complessiva ed il dislivello che aumenta con i numerosi saliscendi.
Partiti dalla Valpelline sotto una pioggia battente siamo giunti a Lillaz dove ci siamo trovati qualche apertura azzurra; da buoni ottimisti siamo partiti lo stesso e siamo stati premiati con una bella giornata con nuvole solo alle quote alte che ci hanno nascosto molte cime, anche se l’obbiettivo dell’escursione era solo naturalistico. Consigliata senz’altro in questo periodo. Allego traccia.
Con l’instancabile moglie Stefania.

Più info e foto su climbandtrek.it

Link copiato