Eychauda (Sommet de l') da Puy Chalvin

tipo itinerario: pendii ampi
difficoltà: BR   [scala difficoltà]
esposizione: Sud-Est
quota partenza (m): 1590
quota vetta/quota massima (m): 2659
dislivello totale (m): 1069

copertura rete mobile
altri : 60% di copertura

contributors: andrea72
ultima revisione: 29/01/10

località partenza: Puy Chalvin (Puy-Saint-André , 05 )

cartografia: IGN 3536 OT

accesso:
Da Briançon, si scende alla parte bassa del paese seguendo per Gap; in corrispondenza dell'unico semaforo che si incontra, si devia subito a destra (cartello poco evidente) per Puy Saint Andrè. Raggiuntolo, si prosegue ancora oltre fino a Puy Chalvin, grosso spiazzo prima delle case.
Se la strada lo consente, in base all'innevamento, è possibile anche arrivare a les Combes (solo a stagione inoltrata).

descrizione itinerario:
Si parte da Puy Chalvin (parcheggio) e imboccato il sentiero tra le case si sale fino ad incrociare la sterrata per la borgata Les Combes poco sotto alla Chapelle Saint Laurent. Si prosegue lungo la strada fino a Les Combes e si prosegue fino al ponticello sul torrente (bacheca) area picnic, in totale circa 2 km di strada.
Da qui inizia l'itinerario vero e proprio; Si prosegue lungo una stradina/pista sul tracciato del sentiero per il Col de la Pisse. Poco oltre si trascura a sinistra la diramazione per il Col de la Trancoulette, e si prosegue finchè il sentiero porta a virare a destra, aggirando un dosso erboso. Si entra così nel valloncello che proviene dal dal Lac Partias. Si raggiungono le baite di les Partias; qui si devia a dx (cartello) per risalire un pendio più ripido che consente di svalicare il vallone dietro la cresta rocciosa che si vede sulla destra. Si entra così nella valletta che proviene dal Col de la Pisse, con a destra la Crete de Serre Chevalier. Da qui, finalmente si vede la cima, a destra dello stretto intaglio del colle.
Si percorre il vallone a dolce pendenza si arriva sotto al pendio finale del Sommet de l'Eychauda a poca distanza dal Col de la Pisse (ricovero dei pastori a forma di botte rovesciata. Da qui si attacca il ripido pendio sud raggiungendo in breve la sommità da cui si gode un panorama stupendo.
Discesa: si percorre un breve tratto della Crete du Serre Chevalier quindi al primo colletto si devia a dx riportandosi sul fondo del vallone e ricongiungendosi all'itinerario di salita.