Lauzet (Petite Aiguillette du) via Davin

L'itinerario

difficoltà: D   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Ovest
quota partenza (m): 2400
quota vetta (m): 2611
dislivello complessivo (m): 211

copertura rete mobile
dato non disponibile

ultima revisione: 21/04/09

località partenza: Pont de l'Alpe (Le Monêtier-les-Bains , 05 )

bibliografia: Les plus belles escalades calcaires des Hautes Alpes

note tecniche:
Questa via, con la via de la Poier à Tète Noire, è la grande classica di media difficoltà di questo massiccio.La scalata è magnifica,molto sostenuta e ben protetta, ma anche molto fisica e aerea anche se il percorso si svolge praticamente dentro diedri e camini.Fare molta attenzione se si arrampica con lo zaino perchè in alcuni passaggi è veramente difficile passare.I due ecclesiastici, autori della prima apertura, meritano rispetto per la loro capacità di percorrere l'itinerario così poco evidente dal basso.

descrizione itinerario:
Dal Pont de l'Alpe prendere la larga strada che sale all'alpe du Lauzet ma successivamente prendere verso destra un'altro largo sentiero che in prossimità della vista dell'Aiguillette si restringe.
Esso raggiunge un'altro sentiero che si chiama "il sentiero del Re".Adesso ci sono due possibilità, o si segue questo sentiero fino a raggiungere un couloir erboso che cade sulla destra della cima e lo si percorre per un tratto fino a quando si taglia a sinistra
per arrivare faticosamente all'attacco(lo sconsiglio); oppure come noi, si risale il pendio erboso e a tratti pieno di sfasciumi , in direzione della via "l'etoile et var de dèpart", si attacca la via e si fanno i primi due tiri, successivamente si traversa a sinistra e si raggiunge l'attacco.
Fare comunque molta attenzione perchè non è molto evidente, infatti noi abbiamo sbagliato e abbiamo proseguito per altri due tiri sulla via sbagliata, per poi fare un vertiginoso traverso e raggiungere finalmente la via Davin.
La via diventa evidente e molto bella fino all'ultimo tiro che piega a sinistra e raggiunge la via ferrata che ti permette di raggiungere la vetta.Panorama splendido!
Per la discesa dirigersi verso il colletto du Chardonnet e con un largo giro in senso orario si raggiunge nuovamente "il sentiero del Re" e successivamente la larga strada che ci riconduce al Pont de l'Alpe.