Albigna (punta) Via Meuli

L'itinerario

difficoltà: 4+
esposizione arrampicata: Nord-Est
quota base arrampicata (m): 2300
sviluppo arrampicata (m): 300
dislivello avvicinamento (m): 200

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura
altri : 20% di copertura

contributors: homer_gio
ultima revisione: 09/05/09

località partenza: Pranzaira (Pranzaira , Maloggia )

punti appoggio: Rifugio Albigna

cartografia: Carta svizzera

bibliografia: Jurg von Kanel - Plasir Sud - Filidor

note tecniche:
Discesa: in teoria a piedi dalla fine della via (se la si finisce!), in pratica in doppia lungo la via, con qualche problema di incastro della corda.
Calate in doppia sconsigliate (necessarie comunque due corde) e comunque possibili solo dalla sosta sullo spigolo (prima del traverso, sosta n°7 o 8) in giù. Portare qualche friend per integrare le protezioni (nei tratti più facili se ne vedono poche).

descrizione itinerario:
Avvicinamento: raggiungere la diga di Albigna in funivia (12min) o con sentiero (2h) e proseguire verso il rifugio (a sinistra del lago salendo) in mezz'ora circa. Dal rifugio scendere nel vallone sottostante (sentiero segnato con bolli bianco-blu) fino ad incontrare un tubo; seguirlo verso sinistra fino ad incorociare il torrente. Guadarlo e proseguire in costa verso S-SO in leggera discesa, fino a raggiungere un pendio morenico (innevato fino a tarda stagione) molto ripido, proprio sotto la punta albigna. Lo si risale seguendo una debole traccia fin sotto le placche rocciose.
L'attacco si trova a sinistra di un canale (spit in partenza); non facile da trovare.

La via segue una logica linea di fessure e pacche per lo più in linea retta. Seguendo gli spit non si può sbagliare.
La cengia del traverso termina con un diedro/fessura. Salirla, superare una piccola nicchia (chiodo nascosto) ed uscire sulla placconata che, verso sinistra, porta facilmente al canale di uscita
Alcuni tratti di 3°+ sono poco chiodati ma non problematici.