Placche Zebrate Via teresa

difficoltà: 5c :: 5c obbl ::
esposizione arrampicata: Est
quota base arrampicata (m): 250
sviluppo arrampicata (m): 440
dislivello avvicinamento (m): 25

copertura rete mobile
vodafone : 100% di copertura

contributors: pelle2005
ultima revisione: 06/04/16

località partenza: bar placche zebrate (Dro , TN )

punti appoggio: bar placche zebrate

bibliografia: www.versantesud.it/shop/arco-pareti/

vedi anche: http://sassbaloss.com/pagine/uscite/arco5/arco5.htm

accesso:
come per altre vie della parete, tipo Rita, dal parcheggio si punta alla parete

note tecniche:
Via unta sopratutto nei passaggi duri, ma molto molto meno che Rita: nonostante Rita riporti anche lei un 5c (non reale, mi pare piu facile) questa via è ben piu dura e continua (non singoli passaggi, ma quasi tiri interi) e anche il 4a dichiarato mi pare stretto.
Occhio ai sassi che si smuovono all uscita e nel rientro.

descrizione itinerario:
L1: salire un metro e successivamente piegare a destra in direzione dell'asterisco rosso. Roccia molto unta (3c). 45 Mt.
L2: dalla sosta salire in verticale per piccoli gradini e poi superare con decisione la unta e verticale paretina. All'uscita piegare a destra fino a raggiungere la sosta (4a). 30 Mt.
L3: proseguire verticalmente per diedro e poi piegare a destra (4a). 35 Mt.
L4: spostarsi leggermente a destra e affrontare la parete verticale. Al termine della stessa piegare a sinistra fino alla sosta. Durante questo tiro potreste avere dei ripensamenti sul proseguimento della salita per via dell'unto (4b). 45 Mt.
L5: salire verso sinistra per roccette, piegare a destra su placca fino a raggiungere una piccola terrazza dove è situata la sosta (3c). 45 Mt.
L6: salire verticalmente per facili roccette fino alla sosta (3c). 20 Mt.
L7: dalla sosta salire per qualche metro e poi piegare a destra (roccia unta). Attraversare a destra per 2 metri su di un comodo terrazzino fino ad arrivare ad una placca. Salirla fino al suo termine. Poco a sinistra vi è la sosta (4a). 45 Mt.
L8: salire pochi metri spostandosi a sinistra in corrispondenza di una placconata. Salire la placca che da semplice (3c) cresce di difficoltà (4a) fino a giungere in sosta. 35 Mt.
L9: proseguire ancora per placca (4a). Oltrepassare un leggero strapiombo (5c) e poi piegare su comodo terrazzo a destra fino alla sosta posta all'inizio del camino. 35 Mt.
L10: entrare nello stretto camino e risalirlo fino al suo termine (5c) cercando di non pungervi con le rose e a non scivolare sull'unto. Lungo tutto il tiro avrete l'impressione di arrampicare sul sapone. 45 Mt.
L11: altro tiro impegnativo. Proseguire per rocce semplici (4a) fino ad una placca (5c). La via piega leggermente a destra in prossimità di un terrazzino dove è situata la sosta. 35 Mt.
L12: entrare nel camino che piega a destra fino ad incontrare la sosta (4c). 30 Mt.
L13: proseguire per il diedro/camino che un tempo aveva buoni appoggi per i piedi ma che ora sono unti, fino ad arrivare alla sosta (5a). 35 Mt.
L14: salire pochi metri e poi traversare a sinistra su terrazzo fino alla comoda sosta (4a). 25 Mt.
L15: salire la placca (4a) e al termine della stessa piegare a sinistra e traversare per comodo terrazzo fino alla sosta (3a). 35 Mt.
L16: salire verticalmente la placca piegando leggermente a sinistra fino alla sosta da attrezzare su di un albero (4a). 30 Mt.

Discesa
Scendere a sinistra lungo la cengia fino ad un'area cintata (sorgente), poi giù a tornanti sul ghiaione fino alla base della parete ed in breve al parcheggio.