Archiane (Rocher d') Pilier Livanos

L'itinerario

difficoltà: 6c / 5c obbl
esposizione arrampicata: Nord
quota base arrampicata (m): 1300
sviluppo arrampicata (m): 400
dislivello avvicinamento (m): 400

copertura rete mobile
tim : 0% di copertura

contributors: attila89
ultima revisione: 08/11/15

località partenza: Archiane (Treschenu-Creyers , 26 )

punti appoggio: paesino Archiane

cartografia: IGN 3237OT Glandasse - Col de la Croix-Haute - PNR du Vercors

bibliografia: Escalades dans le massif du Vercors : Playnet - Mont Aiguille - Archiane - Glandasse - Serge Coupé - 1996 Itinéraires d'un grimpeur gâté - Philippe Mussatto - 2010 Les Préalpes du Sud – Vercors – Verdon – Devoluy - Les 100 plus belles courses et rand

accesso:
Dal parcheggio di Archiane, passare nel paese e prendere il sentiero a destra che parte dalla buvette d'Ulysse. risalire il fondo del vallone in direzione nord, poi prendere a sinistra il sentiero che sale in direzione della parete. due grandi tornanti portano ad una sezione più ripida che porta alla base della parete. Seguirla fino al pilastro sud (ometto), 1h30.

note tecniche:
una classica senza tempo, itinerario prevalentemente in fessura, su ottima roccia che inizia a essere leggermente unta. attrezzata a chiodi, ma una serie di friends fino al 3, nut e due eccentrici grandi possono tornare utili. Una staffa per il comfort.
Molte lunghezze sul 6a, il resto constante sul V-V+.
Impegno complessivo TD+

descrizione itinerario:
Itinerario;
1-dritto per gradini facili, dopo venti metri a sinistra per qualche metri (un passo di V, due chiodi) per raggiungere un diedro svasato, risalirlo per 3 metri (sosta facoltativa). Traverso di 5 metri verso sinistra per raggiungere un diedro di 4 metri. Risalirlo (chiodi, V/V+) per raggiungere la rampa al sopra, in prossimità di un'enorme scaglia alta 100 metri. Risalire la rampa (IV) e fare sosta(attrezzata).
2-risalire il diedro fessurato al di sopra (20 m, V+, chiodi). Sosta su una terrazza, appena prima che la scaglia si abbastanza larga per passarci dietro.
3-prima lunghezza chiave- salire sopra la sosta per quattro metri, poi andare dietro la scaglia; uscire da camino per una fessura (V+, chiodi). sosta in cima alla scaglia.
4- due metri a destra per raggiungere la "traversata Livanos", attraversare con i piedi su una cengia di 30 cm; scendere per avere le mani sulla cengetta, e raggiungere una fessura verticale di 5 metri con molti chiodi, risalirla (6c o A1). sosta su una cengia con due spit a destra un grande albero morto.
5-traversare la cengia a destra fino ad un diedro griglio; risalirlo (V, friend incastrati e chiodi). Fare sosta a destra su una cengia dopo 50 m (sosta nascosta a dx).
6-dritto sopra la sosta, scaglie e fessure strapiombanti, magnifiche (V+ e 6a+, chiodi e clessidre). Sosta su un gradino.
7-sopra la sosta per qualche metro, si raggiunge una cengia (chiodi). seguire cengia a sinistra fino a fessura nerastra piuttosto larga. Risalirla, si arriva ad un'altra cengia, sosta con fettuccia su grosso blocco ad estremità sinistra della cengia (V).
8-Traversare e passare il pilastrino appena a sinistra per risalire un diedro appena dietro, risalirlo (V+) fino alla cengia inferiore (V due chiodi). Sosta su albero.
9-Risalire la cengia inferiore (erba viscida e pietre mobili), raggiungere la cengia mediana per un muro di 15 m di IV (no chiodi, spit non visibile all'uscita).raggiungere nell'asse una fessura verticale con chiodi.
10-risalire fessura (6a 4 chiodi), poi risalire la rampa che sale verso sinistra per 15 m (IV) per raggiungere un diedro camino che continua per tutta la parete. salirlo per 10 m, sosta su chiodi.
11- risalire il diedro fessurato al di sopra (V+ chiodi), poi il diedro fessurato si abbatte. traversare qualche metro a destra quando la fessura diventa troppo erbosa, risalire quindi dei gradini facili (IV un po' esposto). riattraversare a sinistra per raggiungere il diedro. Risalirlo per 15 m e fare sosta in una nicchia.
12- risalire fessura larga al di sopra della sosta (V+,6a, chiodi e vecchi cunei in legno, 25m). Sosta sotto ad un tetto.
13-Traverso di qualche ,etro a sinitra, forzare lo strapiombo 6a+, molti chiodi e buone prese. Quando la parete torna verticale, attraversare destra elegantemente per raggiungere il diedro couloir e salirlo per 20 m. sosta.
L14-L15. salire verso destra, attraversare dietro gli alberi per prendere la cresta più a destra, molto marcia. sosta intermedia su albero.

Discesa:
per il Plateau, percorso vallonato verso il plateau fino a trovare un percorso con qualche ometto dopo un'oretta. scendere quindi verso sx percorso con molti ometti.
oppure per il gran couloir Est (2 doppie).
circa due ore per entrambe le discese.

altre annotazioni:
prima salita, R. Lepage, G. Livanos, S. Livanos, M.Vaucher, maggio 1959.