Orecchia di Lepre (Cima) o Hasenöhrl da Santa Gertrude/St.Gertraud

sentiero tipo,n°,segnavia: nr 143-147-12-14
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud-Est
quota partenza (m): 1500
quota vetta/quota massima (m): 3257
dislivello salita totale (m): 1760

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: lancillotto
ultima revisione: 31/08/15

località partenza: Centro visite parco dello Stelvio - Santa Gertrude (San Geltrude , BZ )

punti appoggio: nessuno

cartografia: Carta Tabacco 042 Val d'Ultimo

accesso:
Superstrada Bz-Merano. A Lana seguire le indicazioni per Val d'Ultimo. Risalire la valle fino all'abitato di Santa Gertrude. Comodo parcheggio nei pressi del Centro Visite del parco dello Stelvio.

note tecniche:
L'Orecchia di Lepre è una nota gita scialpinistica. Domina l'abitato di Laces in Val Venosta e il panorama dalla vetta è vastissimo. Le vie di salita sono varie da tutti i versanti e hanno un discreto dislivello. E' molto frequentata anche dai locali.
Possibilità di ridurre il notevole dislivello salendo in auto fino ai Masi di Oberstein dove si trova un parcheggio oppure si può lasciare l'auto lungo la strada nei pressi dei masi.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio vicino al centro visite di Santa Gertrude (Lahnersage), si prosegue per circa 100 metri e si segue in sentiero che taglia il tornante ed esce poco sopra nei pressi dell'abitato di Stein. Qui si trovano le indicazioni per il rifugio Schusterhuette, posto di ristoro a mt 2110. Sentiero nel bosco ripido ma comodo, grossi larici molto vecchi. Usciti dal bosco si trova una prima baita di legno e poi poco più in alto il rifugetto, molto caratteristico per fiori e sculture in legno, posizione panoramicissima sulla valle, punto di ristoro molto frequentato sia da turisti che da locali. Senza raggiungerlo, si piega a ds lungo il sent. 12 che dopo un tratto in discesa, risale per inoltrarsi nel vallone prativo di Kaserfeld. Sempre per sentiero segnato ma a volte poco evidente sul terreno si sale fino a una malghetta (aperta, privata) a quota 2438. Si risale la lunga cresta prativa/rocciosa ora su un versante ora sull'altro con qualche saliscendi. A quota 2950 circa si attraversa un primo tratto di grossi blocchi e poi tra pietroni e tratti di sentiero ripido nell'ultima parte si arriva alla frequentata vetta. Croce e libro.

altre annotazioni:
prima salita Alexander Burckhard in solitaria agosto 1895 (fonte Guida Monti d'Italia "Ortles-Cevedale)