Grosses Wiesbachhorn Kaindlgrat

difficoltà: PD   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 2040
quota vetta (m): 3564
dislivello complessivo (m): 1550

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: vicente
ultima revisione: 09/08/15

località partenza: Stausee Mooserboden (Kaprun , Zell am See )

punti appoggio: Heinrich-Schwaiger-Haus 2802m

accesso:
Si arriva allo Stausee Mooserboden da Kaprun (nei dintorni di Mittersill, Salisburghese). Dall'Alpengasthof Kesselfall (parcheggio gratuito a 11 piani alla base) si prende il biglietto per il collegamento bus-funicolare-bus (costo estate 2015: 18.5 EUR se si menziona che si sta andando a pernottare al Heinrich-Schwaiger-Haus; altrimenti sono 19.90 EUR). Dalla diga di Mooserboden si seguono le indicazioni per il rifugio Heinrich-Schwaiger-Haus 2802m, che si raggiunge in circa due ore di salita sempre ripida e spesso assicurata da corde fisse.

note tecniche:
Il Grosses Wiesbachhorn e' la nona montagna piu' elevata dell'Austria e la terza piu' elevata del Gruppo del Glockner, di cui fa parte. E' stato definito il "Rivale del Grossglockner" per la sua posizione isolata, la sua forma slanciata e i grandi ghiacciai che lo circondano da ogni parte. La salita si puo' effettuare in giornata (5 ore) o sfruttando il Heinrich-Schwaiger-Haus 2802m. ottimo punto di appoggio e vero nido d'aquila a picco sul lago sottostante.

descrizione itinerario:
Dal rifugio si imbocca l'evidente sentiero che porta in breve ad un camino attrezzato (passi di I-II), poi ad un secondo (altri passi di II) e, per esili cenge e placconate rocciose, conduce ad un terzo tratto attrezzato (I+) che conduce in vetta all'Unterer Fochezkopf 3020m. Breve discesa ad una forcella e una facile cresta conduce all'Oberer Fochezkopf 3159m. Da li' parte l'estetica cresta nevosa del Kaindlgrat, che puo' presentarsi parecchio aerea, soprannominata "il Biancograt delle Alpi Orientali". Superato questo tratto, facile in tarda stagione perche' non e' necessario passare su neve, si attraversa il Kaindlkees per 300m lineari per raggiungere la cresta NW della montagna. Si segue la cresta, di misto e nevosa a inizio stagione, pulita a fine stagione, e per placche e cenge talora un poco esposte si arriva alla cresta nevosa finale che conduce alla piccola vetta rocciosa, sormontata da una bella croce di vetta (passi di I-II). Discesa per la via di salita.