Sentiero San Vili: San Lorenzo, Andogno, Tavodo. Dorsino

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 700
quota vetta/quota massima (m): 699
dislivello salita totale (m): 350

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: apt_terme_comano
ultima revisione: 13/02/15

località partenza: Località Promeghin (San Lorenzo Dorsino , TN )

note tecniche:
Percorso: S. Lorenzo, Andogno, Tavodo, Dorsino, S. Lorenzo

descrizione itinerario:
Da S. Lorenzo in Banale proseguire per la loc. Promeghin (alla chiesa svoltare a destra), lasciare la macchina al parcheggio e proseguire per la strada asfaltata per Moline-Deggia. Giunti al primo capitello della Madonna si prende la
stradina in discesa a destra seguendo le indicazioni del Sentiero San Vili (sentiero SAT 300) verso Andogno.
La si percorre senza difficoltà fra prati e resti di terrazzamenti con vigneti in abbandono, per entrare in bosco di noccioli, acero campestre e tiglio ed aggirare lentamente le caratteristiche bastionate di roccia conglomerata soprastanti (Loc. Pergoletti).
Si scende quindi, sempre in direzione sud-ovest, fra prati incolti, siepi e tratti boscati per sbucare fra prati e coltivi: la strada diventa asfaltata e lo sguardo spazia sui borghi e i monti del Banale. Si prosegue sulla strada di campagna asfaltata, poi sterrata sempre seguendo i segnavia del Sentiero S. Vili. Attraversato il Torrente Ambiez si sale verso l’abitato di Andogno, entrati in centro storico si
svolta a destra per salire lungo una scalinata ad una chiesetta, oltrepassata la quale si prosegue sempre lungo il San Vili che, dopo un sottopassaggio che consente di superare agevolmente la strada statale, sbuca in prossimità della chiesa dell’Assunta a Tavodo. Usciti in piazza si abbandona il San Vili, che prosegue verso sinistra in direzione Stenico, per proseguire a destra e dirigersi verso Dorsino. Si percorre la strada provinciale fino all’incrocio con la statale che si segue per circa 50 metri, per poi abbandonarla imboccando una strada sterrata che scende sulla destra. Seguiamo la strada secondaria fino a raggiungere una casa isolata nei pressi del torrente Ambiez, che si oltrepassa salendo verso destra per una ripida strada asfaltata che in breve conduce a Dorsino. Giunti all’antica chiesa di San Giorgio del XV e XVI secolo, con affreschi del Baschenis si prende la strada dei Ponti e si esce dal paese (sulla destra è visibile il cimitero di Dorsino) attraversando la zona artigianale, si torna verso San Lorenzo percorrendo la stradina asfaltata che sale al Centro Sportivo di Promeghin tenendosi sulla
destra del versante.