Funs (Pian di) da Entracque

tipo itinerario: bosco rado
difficoltà: MR   [scala difficoltà]
esposizione: Tutte
quota partenza (m): 904
quota vetta/quota massima (m): 1274
dislivello totale (m): 370

copertura rete mobile
vodafone : 60% di copertura
tim : 20% di copertura

contributors: grylluscampestris
ultima revisione: 11/02/14

località partenza: Entracque (Entracque , CN )

cartografia: Parco Naturale delle Alpi Marittime 1:25.000

accesso:
Da Borgo S.Dalmazzo percorre la SP 22 sino ad Entracque. All'ingresso del paese mantenere la sinistra sulla SP 273 in direzione Trinità di Entracque sino a trovare sulla sinistra il Ristorante Pizzeria "L'Ariunda"; appena dopo sulla destra è possibile parcheggiare nei pressi di una chiesetta (Cappella di S.Antonio).

note tecniche:
Itinerario panoramico, facile e abbastanza sicuro anche in caso di forte innevamento. Possibili varianti permettono percorsi ad anello. Sia nell'itinerario descritto, sia nelle varianti si incrociano valloncelli più o meno ampi 8alcuni visibili, altri non visibili sulle sommità di pareti verticali)che, in caso di forte innevamento e grado di rischio valanghe elevato, possono scaricare quantitativi di neve anche importanti.

descrizione itinerario:
A Entracque (904 m), nei pressi della Pizzeria "L'Ariunda" parte il sentiero per le Gorge della Reina e il Pian di Funs (palina segnaletica). Percorrere la bella mulattiera che sale alle spalle di Entracque (tacche bianco-rosse) sino ad incontrare il bivio per Tetti Violin (sulla destra poco dopo un ponticello, palina segnaletica, 1042 m). Tralasciare la strada per Tetti Violin (nei pressi della borgata è presente una sorgente) e svoltare decisamente a sinistra e, sempre seguendo la mulattiera per le Gorge, si giunge al bivio per il Pian di Funs (palina). Seguire il sentiero di destra che, poco dopo il bivio, piega verso sud e passa sotto le pareti della Via Ferrata dei Funs "Ico Quaranta"; in questo breve tratto è bene porre attenzione a possibili distacchi di neve dai valloncelli soprastanti le pareti. In breve, prima nella faggeta e poi costeggiando un bosco di conifere, si giunge all'ampio balcone panoramico del Pian di Funs (1274 m). Discesa a ritroso.

altre annotazioni:
Possibili varianti permettono itinerari ad anello passando per le Gorge della Reina, Tetti Stramondin o il Colletto del Monte Lausa.
Il sito delle Gorge della Reina (gola carsica) prende il nome da alcune leggende, legate al luogo, sulla Regina Giovanna d'Angiò (Reino Jano).
L'eventuale visita all'interno delle gole richiede prudenza per possibili distacchi di ghiaccio e roccia dalle pareti soprastanti.
L'itinerario è molto indicato anche in assenza di neve.