Massa della Sajunca da Ronchi di Boccioleto

sentiero tipo,n°,segnavia: 387, 390, 396
difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Sud
quota partenza (m): 814
quota vetta/quota massima (m): 2314
dislivello salita totale (m): 1500

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: stella alpina
ultima revisione: 13/11/13

località partenza: Ronchi (Boccioleto , VC )

punti appoggio: rifugio alpe Seccio (m. 1388), punto d'appoggio alpe Cavaione (m. 1631)

cartografia: cartografia sentieristica abbinata alla guida sopraindicata

bibliografia: Guida agli itinerari escursionistici della Valsesia (vol.3) - CAI Varallo

accesso:
Arrivati a Balmuccia, si prende la strada per la val Sermenza fino a Boccioleto. All'uscita del paese si prende la strada che porta alla frazione Ronchi. Si può proseguire in auto fino alla frazione/località Ormezzano (m. 956), e in questo caso il dislivello dell'escursione si riduce di 142 m (circa).

note tecniche:
Gita sicuramente interessante, che oltre alla parte escursionistica, percorre -nella parte inferiore, fino all'alpe Seccio- uno dei "sentieri dell'arte" presenti nella zona, e quindi offre anche questa dimensione e testimonianza culturale e artistica dei secoli passati di notevole valore.
Presenta una discreta/buona lunghezza, sia come dislivello sia per lo sviluppo planimetrico, ma c'è la possibilità della sosta al rifugio all'alpe Seccio (m. 1.388) (nel periodo estivo), oppure al successivo punto d'appoggio dell'alpe Cavaione (m. 1.631).

descrizione itinerario:
L'itinerario è ben segnalato. Dalla frazione Ronchi si raggiunge la località Ormezzano (m. 956) (raggiungibile anche in auto) e poi quella di Solivo (m. 1.027), quindi si prende/prosegue sul sentiero n°387 fino all'alpe Seccio, poi con il n°390 fino all'alpe Varmàa e successivamente con il n °396 fino all'alpe Cavaione (m. 1.631) e all'alpe della Cuvàà (m. 1.867).
Si raggiunge la soprastante bocchetta (m. 2000 circa - e fino a questo punto l'itinerario è corrispondente al quello della vicina Punta Castello -m. 2095- già descritto in questo sito), poi si volge sulla cresta/dorsale a sx, che senza difficoltà porta sulla cima che offre anche un ottimo panorama dominato dal monte Rosa, imponente e maestoso...

altre annotazioni: