Scarperi (Lastron dei) da San Candido

sentiero tipo,n°,segnavia: sent. 102 facile poi traccia su ghiaie, nevai e roccette
difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Ovest
quota partenza (m): 1405
quota vetta/quota massima (m): 2957
dislivello salita totale (m): 1600

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: lancillotto
ultima revisione: 15/07/13

località partenza: San Candido (Dobbiaco , BZ )

punti appoggio: Rifugio Locatelli

cartografia: carta Tabacco nr 010- carta Mapgrafic 1:25000 Dolomiti di Sesto

accesso:
Km 124 strada Cortina/Dobbiaco nei pressi dell'Hotel 3 Cime, grande parcheggio.

note tecniche:
Itinerario con notevole dislivello, che si può evitare partendo dal parcheggio del Rif Auronzo (strada a pagamento) e mescolandosi alle torme di persone che arrivano qui.
La salita della Val di Rienza porta lentamente e con più tranquillità nel mondo delle 3 Cime di Lavaredo che appaiono nella loro versione più bella. Abbandonato il rif. Locatelli sempre affollatissimo, in 5' ci si trova in totale solitudine o quasi. La salita al Lastron per traccia tra ghiaie e roccette è frequentata sopratutto dai locali. Qualche punto esposto e la presenza di nevai a inizio stagione o come quest'anno invita all'attenzione.

descrizione itinerario:
Dall'ampio parcheggio si sale per stradetta lasciando i vari bivii che si incontrano sul percorso. Nella parte alta la stradina si trasforma in una bella mulattiera a tratti lavorata con grandi scalini che immette in una bellissima zona di prati in vista delle Cime di Lavaredo che emergono di colpo. Si arriva al rif. Locatelli (circa ore 2,30-3). Si prosegue per sentiero non segnato (varie tracce più o meno alte) che passano sotto la Torre Toblino fino alla forcella di San Candido mt 2381 dove un cartello in legno indica Lastron dei Scarperi. Un buon sentiero con bolli gialli sale fino a un intaglio dove la traccia cala bruscamente in un ampio catino ghiaioso. Si riprende a salire per ghiaie, si supera un breve tratto di facile roccette, delle cengette fino ad arrivare all'ampia cima ghiaiosa. Panorama molto vasto. Discesa per lo stesso itinerario

altre annotazioni:
In tutta la zona molti resti di reticolati e caverne di guerra