Doccia (Costa) da Pinera

difficoltà: EE   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 928
quota vetta/quota massima (m): 1492
dislivello salita totale (m): 600

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: francoc59
ultima revisione: 04/05/13

località partenza: Pinera (Ronco Canavese , TO )

cartografia: MU ed 05 carta della val soana

note tecniche:
Si puo’ allungare questo corto itinerario con la salita alla Punta del Sionei o con un itinerario ben piu’ complicato per il Monte di German dove bisogna scegliere il periodo e il momento giusto e avere un po’ di conoscenza della zona da percorrere.

descrizione itinerario:
Parcheggiato nella piazzetta di Pinera si risalgono i prati a Nord e si entra nel bosco,si passa a sx di un casotto dell’acquedotto e su quasi inesistente traccia si sale sui 1025m,ci si sposta a sx rintracciando il sentiero che porta all’Alpe Torcion 1046m.alla sx (dir. Di salita)dell’Alpe scorre il rio Caticomba.
Non resta che seguire la dorsale tra i faggi a tratti assai ripida per raggiungere i 1492m della Costa Doccia.

altre annotazioni:
Una leggenda locale racconta di un giovane del paese molto pio,sceso in pianura per farsi frate.
Egli si struggeva di nostalgia per le sue montagne ed allora i superiori decisero di rinviarlo al paese natale per il periodo di un anno allo scopo di convertire i dispettosi e terribili fattinairi . L’anno stava già per scadere e costoro non si erano ancora lasciati avvicinare né tantomeno convertire.
Il frate volle allora ritirarsi in preghiera sulla montagna.Il terzo giorno si scatenò un tremendo uragano,quando le nubi si diradarono i Fattinairi erano stati spazzati via dalla furia della montagna e sul posto ove il religioso pregava si vide una gigantesca figura simile ad un frate,la guglia nel quale era stato miracolosamente trasformato.