Tremezzo (Monte di) dall'Abbazia d'Acquafredda, anello

L'itinerario

difficoltà: E   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Varie
quota partenza (m): 325
quota vetta/quota massima (m): 1700
dislivello salita totale (m): 1600

copertura rete mobile
no operato : 0% di copertura

contributors: dani65nord
ultima revisione: 02/05/13

località partenza: Abbazia d'Acquafredda (Lenno , CO )

punti appoggio: rifugio Venini, rifugio Boffalora

accesso:
Da Como imboccare la statale Regina direzione Menaggio fino a Lenno, girare a sinistra seguendo l'indicazione Abbazia Acquafredda; parcheggiare nel cortiletto dell'Abbazia, 325 m.

note tecniche:
Giro ad anello che permette di salire per cresta il Monte Crocione, il Monte di Tremezzo, il Monte Galbiga e il Monte di Lenno. Itinerario sempre facile, ma decisamente lungo (20 km) e con un dislivello (1600 m) da non sottovalutare, anche perchè le stradine carrabili, di salita e discesa, presentano dei lunghi tratti veramente molto ripidi.

descrizione itinerario:
Dall'Abbazia seguire la stradina asfaltata che con pendenze sempre sostenute porta dapprima alla frazione di Daiè 725 m e poi a Narro 947 m, bel borgo posto in una posizione con stupenda vista sul lago.
A monte del paese si tralascia il sentiero dell'alta via dei monti lariani e si continua sulla carrabile fino ad imboccare il sentiero che entrando nel bosco conduce alla croce di Narro 1260 m.
Proseguire seguendo una flebile traccia di sentiero dapprima nel bosco e poi all’aperto sempre con pendenze molto sostenute fino a raggiungere la bolla di di Mezzegra.
Da qui è possibile salire direttamente al Monte Tremezzo per la cresta sud passando dall'Alpe di Mezzegra oppure è più consigliabile attraversare il fianco est della montagna fino ad arrivare al Monte Crocione 1641 m.
Scendendo la cresta sud ovest del crocione si oltrepassa l'Alpe di Temezzo e si risale facilmente la cresta nord ovest del Monte di Tremezzo.
Dalla cima, in direzione nord ovest, sempre per facile dorsale si scende al rifugio Cornelio Venini 1576 m per poi risalire al Monte Galbiga 1698 m.
Si scende quindi a sud ovest e si arriva all'alpe di Lenno 1495 m per poi risalire all'ultima cima di questa lunga cresta, il Monte di Lenno 1589 m.
Da quest'ultima elevazione si scende poi alla ben visibile Alpe d'Ossuccio 1306 m e al vicino Rifugio Boffalora 1252 m. Poco prima del rifugio seguire sulla sinistra l'indicazione San Benedetto che con un sentierino molto stretto taglia le pendici sud est del Monte di Lenno fino a portare al bel Monastero di San Benedetto.
Poco dopo il Monastero ha inizio una stradina carrabile che con pendenze sempre elevate riporta all'Abbazia d'Acquafredda.