Panaz (Col de) anello da Grand Roisier per col de Terre Rousse e de la Croix

tipo corsa: salita e discesa
esposizione preval. in salita: Varie
quota partenza (m): 1330
quota vetta/quota massima (m): 2407
dislivello totale (m): 1700

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: andbas
ultima revisione: 21/06/12

località partenza: Grand Roisier (Champorcher , AO )

note tecniche:
Anello di 25 km con circa 1700 metri di dislivello. Sentieri ben segnalati, solo un po meno evidente nel tratto tra Brenve e il Col de Panaz.

descrizione itinerario:
Risalendo la valle di Champorcher, superata la frazione Mellier, si lascia l’auto in uno spiazzo a destra poco prima del bivio per Grand-Rosier.
Si imbocca il bel sentiero e si raggiunge la frazione Petit-Rosier (bivio a sinistra dopo circa 1 km). Si passa in mezzo alle case e si prende il sentiero n°13 che ci conduce alle Grange Arcomy.
Di qui a sinistra al Suc (11A) e dopo una brevissima discesa al bivio successivo si va a destra in salita, raggiungendo il colle di Terre Rousse a quota 2022. Si scollina ora sul versante Issogne e dopo circa 300 metri a quota 1970 si va a sinistra (indicazioni 3A-3F). Il sentiero, subito poco marcato, va ad innestarsi con il 102 proveniente da Gettaz a quota 2300 circa, di qui a sinistra in leggera salita fino al Col de Panaz.
In poco meno di 1 km si giunge poi al Col de la Croix, dove si prende a sinistra in direzione del Lac Muffé. Qui si prende a destra il sentiero che semipianeggiante permette di raggiungere il Lac Vernouille.
Si continua nella stessa direzione e con una serie di saliscendi si toccano prima gli alpeggi di Raty de Fort e di Raty, poi il lago Raty e il colletto successivo a quota 2407.
Si scende sul lago Giasset e infine al parcheggio di Dondena. Attraversato il ponte, si risale al rifugio, da dove si continua sulla sterrata per Cimetta Rossa. Subito dopo un ponticello a quota 2223, si imbocca a sinistra il sentiero 9C che con un bellissimo mezza costa taglia tutto il versante nord di Cimetta e conduce sulle piste a monte di Laris.
Si scende sotto i piloni della seggiovia e in breve si raggiunge Laris. Ora non resta che seguire la pista che diventa poi strada lastricata, fino a Chardonney. Da qui poco più di 2 km di asfalto riportano all’auto.