Amprimo Onelio (Rifugio) da San Giorio

difficoltà: BC / BC / S2   [scala difficoltà]
esposizione prevalente: Nord
quota partenza (m): 400
quota vetta/quota massima (m): 1385
dislivello salita totale (m): 1000
lunghezza (km): 15

copertura rete mobile
vodafone : 80% di copertura

contributors: Andrea81
ultima revisione: 09/04/12

località partenza: San Giorio (San Giorio di Susa , TO )

cartografia: Fraternali 1:25000 n.3 Val di Susa Val Cenischia Rocciamelone Val Chisone

note tecniche:
Alternativa alla salita da Bussoleno che presenta più tratti sterrati, mentre da questo versante salvo l'ultimo km della sterrata per Travers a Mont è tutto asfaltato.
E' possibile concatenare il giro con il percorso qui descritto http://www.gulliver.it/itinerario/13129/

descrizione itinerario:
Da San Giorio (paesino che merita una visita nel centro storico e al castello medioevale) sulla statale ss.24 si incontra il bivio con indicazioni per Città, Pognant, Martinetti. Si inizia a salire dolcemente tra vasti prati, raggiungendo un primo ripiano con la frazione Martinetti. Sempre in salita si prosegue senza possibilità di errore superando Pognant, poi si tralascia il bivio per Balma (a destra) e via via la salita diventa più impegnativa, e dopo 10 km (gli ultimi 3 sempre attorno al 10%) si giunge a Città. Non si entra nella borgata ma si devia subito a destra, iniziando a salire su rampe asfaltate molto dure, si affronta un km sempre al 15%, finchè il fondo diventa sterrato e le pendenze tornano decenti, fino al termine della strada, a Travers a Mont (fontana). Qui inizia la parte tecnica che conduce al rifugio. Si scende brevemente sull'ampio sentiero passando accanto al lago Paradiso delle Rane 1240 m ed all'area pic-nic, dopodichè si riprende a salire; qui occorrerà spingere la bici per le rampe più ripide e sassose, ma il tratto è breve perchè poi il sentiero torna ad essere bello e piuttosto scorrevole, eccetto alcune zone sassose dove di tanto in tanto si dovrà scendere. Una serie di dolci saliscendi e si raggiunge il Rifugio Onelio Amprimo collocato in un contesto ambientale molto bello.
Per la discesa, a meno di non voler passare dalla sterrata di Cervetto, si ritorna sui propri passi, la ciclabilità in discesa mediamente si aggira sull'80%, con tratti davvero belli e piacevoli, probabilmente i più bravi riusciranno a stare in sella anche nelle fasce sassose (95% di ciclabilità).