Tapie (Mont) o Tapier canale Est

tipo itinerario: in canalone
difficoltà: BRA / F+   [scala difficoltà]
esposizione: Est
quota partenza (m): 1645
quota vetta/quota massima (m): 3014
dislivello totale (m): 1370

copertura rete mobile
dato non disponibile

contributors: pr18
ultima revisione: 25/03/12

località partenza: Mottes (Saint-Rhemy-En-Bosses , AO )

punti appoggio: Rif. du Lac 2551 m (prossima apertura)

cartografia: igc n. 4 Massicciio del Monte Bianco

note tecniche:
La salita dal versante est nel vallone del Merdeux , dove sorge il Rif. Du Lac si effettua lungo il canale E di circa 200 m di lunghezza con pendenza media intorno ai 35°. Il colletto quotato 2871 m posto al fondo del Vallone del Merdeux non porta in cima, ma offre comunque un ottimo panorama sul gruppo del Bianco. Gita dal lungo spostamento da effettuarsi in primavera con condizioni di neve assolutamente sicure e trasformata. Picca, ramponi e casco.

descrizione itinerario:
Dal parcheggio di Mottes, passare sotto il viadotto del traforo e seguire verso ovest il vallone del Merdeux seguendo il corso del torrente sulla destra idrografica che piega successivamente verso N. Attraversato un ponticello, si imbocca il fondo della Comba del Merdeux che si risale stando al suo centro ponendo attenzione ai pendii sovrastanti assai ripidi e facili a scaricare e ad eventuali buchi e ponti di neve sul torrente sottostante. Si consiglia di percorrere questo tratto solo con condizioni di neve sicure. Intorno ai 2200 il vallone si apre e si abbandona il percorso verso il col Malatrà per risalire a destra un ripido pendio verso NO che porta sulla conca del lago del Merdeux dove sorge il nuovo rifugio du Lac 2551 m. Risalire il dosso morenico nel centro del vallone fino al fondo e, individuato il conoide giusto (vedi foto), risalire il canale con le racchette finchè la pendenza lo consente e poi proseguire con picca e ramponi fino al colletto dove volgendo a sinistra e a destra si raggiungono entrambe le cime (cornici) con il loro diverso panorama.
Discesa: dal canale di salita oppure dalla punta SE discendere un breve tratto della cresta SO e poi a sinistra immettendosi nel lungo pendio esposto a S dove ci si congiunge con l’itinerario scialpinistico del Col Malatrà.

altre annotazioni:
Il Mont Tapie (o Mont du Tapier) è una bella cima che potrebbe essere un’ottima alternativa ai più trafficati Col de Malatrà e la spalla del Grand Golliaz, più facile e meno alpinistico del Piccolo e Grand Golliaz. Presenta due sommità ravvicinate, facilmente raggiungibili entrambe, una SE quotata 3005 m e l’altra NO quotata 3009 m. sulla CTR. Nel mezzo è posto il colletto quotato 2991 m dove esce il canale E. Per la sua posizione offre un ottimo panorama circolare e un gran belvedere sul gruppo del Bianco. Essendo posto sullo spartiacque tra la testata del vallone del Merdeux e il vallone del Col Malatrà, con giuste condizioni di innevamento potrebbe essere possibile la discesa o la salita dal versante sud del vallone del col Malatrà (da verificare).