Becco Grande e Cima di Test da Gias Cavera

tipo itinerario: attraversa pendii ripidi
difficoltà: BS   [scala difficoltà]
esposizione preval. in discesa: Sud-Est
quota partenza (m): 1970
quota vetta/quota massima (m): 2773
dislivello totale (m): 1000

copertura rete mobile
vodafone : 60% di copertura
tim : 0% di copertura

contributors: mella
ultima revisione: 08/12/11

località partenza: Gias Cavera (Demonte , CN )

cartografia: Esquiar en Val Mairo - IGC 1:25000 Valle Stura

bibliografia: Charamaio en Val Mairo

note tecniche:
Il Becco Grande o Monte Bandia, solitamente salito in traversata dalla val Maira, offre un itinerario decisamente più breve dalla valle Stura fattibile in autunno e primavera quando la strada del vallone dell’Arma è percorribile almeno fino al gias Cavera.
E’ consigliabile la risalita alla Cima di Test per evitare il rientro in salita al Colle Valcavera.
Scala Volo: 2.3 E2

descrizione itinerario:
Seguire il tracciato della rotabile che sale al colle di Valcavera 2416 m. Superato il colle si perde leggermente quota sull’altopiano della Bandia per seguire verso dx in leggero falsopiano la strada militare del colle del Mulo. Abbandonata la strada si sale il ripido pendio meridionale del Becco Grande puntando sempre a sx fino a raggiungere, nei pressi di una larga sella, la cresta sommitale.
Prestando attenzione alle cornici seguire la cresta verso dx fino a raggiungere la cima ovest del Becco Grande 2773 m, separata dalla cima est 2779 m più alta ma difficilmente raggiungibile.
Discesa per il versante di salita.
Raggiunta nuovamente la strada per il colle del Mulo ripellare per salire l’ampia dorsale nord-ovest della Cima di Test. Si raggiunge dapprima la piatta anticima dove risiede la truna “La tana del Lup” aperta come ricovero di emergenza e poco oltre la quota più alta 2629 m della Cima di Test.
Scendere il morbido pendio meridionale che immette direttamente nel vallone dell’Arma a valle del colle di Valcavera.